L’ABORTO, IL TRAFFICO DI FETI E LE CASE FARMACEUTICHE

Esiste un mercato di bambini mai nati: il traffico di feti abortiti venduti alle grandi case farmaceutiche per la sperimentazione e la produzione di vaccini.

David Daleiden, pro-life, e i suoi colleghi del Center for Medical Progress, dal 2014 al 2015, hanno prodotto 14 video, utilizzando una telecamera nascosta e fingendosi rappresentanti di una società inventata di commercio dei tessuti fetali chiamata BioMax. Con tale documentazione hanno denunciato il commercio di feti abortiti della Planned Parenthood Federation of America (PPFA) e di dieci sue affiliate abortive.

Che cos’è la Planned Parenthood? Negli Stati Uniti è il nome collettivo delle organizzazioni nazionali che sono membri della IPPF, International Planned Parenthood Federation (“Federazione Internazionale genitorialità pianificata”). Ha sede sia a Manhattan che a Washington.

E’ un’organizzazione no-profit, composta da 159 affiliate mediche e non, che gestiscono oltre 600 cliniche sanitarie negli Stati Uniti. Collabora con organizzazioni di 12 Paesi e ha ricevuto, insieme alle sue affiliate, 563,8 milioni di dollari in contributi pubblici e rimborsi nell’ultimo esercizio finanziario.

La Planned Parenthood Action Fund (“Fondo di azione per la genitorialità pianificata”) è invece un’organizzazione collegata a Planned Parenthood e che si batte negli Stati Uniti in favore della legislazione abortista, dell’educazione sessuale, anche contrastando la libertà all’obiezione di coscienza.

In Italia l’associazione affiliata è l’Unione Italiana dei Centri di Educazione Matrimoniale e Prematrimoniale (UICEMP).

Nei video David era riuscito a videoregistrare una serie di incontri con il personale di Planned Parenthood; in particolare con Debora Nucatola, direttrice dei servizi medici e May Gatter, capo del consiglio dei direttori sanitari.

Debora ha il compito, dal 2009, di supervisionare le pratiche abortive nelle sedi PPFA di tutta l’America; inoltre si occupa anche dell’addestramento dei nuovi arruolati nelle cliniche della morte.

Del primo incontro esistono due versioni: una integrale della durata di circa due ore ed una sintetica, di circa otto minuti.

A seguito di questi video, il colosso americano abortista ha intentato una causa civile nel 2017, in cui ha accusato David Daleiden, Sandra Merritt e i membri del consiglio di amministrazione del Center for Medical Progress, di oltre una dozzina di crimini, tra cui violazione di domicilio e riservatezza, intercettazioni telefoniche illegali e cospirazione.

Per tale motivo è stato chiesto un risarcimento inizialmente di 1,34 milioni di dollari: 870.000 in danni punitivi e circa 470.000 in danni compensativi. Questi ultimi sono stati poi triplicati di valore in oltre 1,41 milioni di dollari (per un totale di 2,28 milioni di dollari), grazie all’applicazione di una legge federale, la Federal Racketeer Influenced Corrupt Organizations Act (RICO), ovvero la legislazione anti-racket contro le organizzazioni criminali.

Visualizza l'immagine su Twitter
La giuria ritiene David Daleiden e il CMP responsabili nel loro reportage sotto copertura sulla Planned Parenthood, di danni per milioni di dollari per il lavoro svolto nello smascherare il prelievo di organi di bambini vivi.

In un tweet una giornalista locale di San Francisco, Helen Chistophi, ha riportato che nel verdetto finale, il risarcimento danni richiesto dalla giuria, composta da nove uomini e una donna, ammonta a $870.000.

Nonostante il clamore suscitato nel 2015, in seguito alla pubblicazione dei video su youtube, Planned Parenthood non è mai stata, infatti, ritenuta colpevole dai tribunali di trarre profitto dalle vendite delle parti del corpi dei feti nelle sue cliniche.

Cosa risulta dalle videoregistrazioni? Che i feti abortiti sono fatti nascere normalmente alla ventesima settimana di gravidanza e ad essi sono prelevati gli organi già formati completamente come, ad esempio, il fegato il rene, il timo e la pelle.

A ognuno corrisponde un prezzo: un fegato può costare fino a 350 dollari, il cervello 750 dollari, le ghiandole linfatiche 500, un rene 350.

Nel primo video le immagini riprese dal sito Stemexpress.com dimostrano come basta riempire un modulo online per richiedere gli organi che si desiderano, con possibilità di scegliere anche la settimana di gestazione del feto. Nel menù a tendina del modulo d’ordine si può, inoltre, leggere una lista: cervello, cuore, cuore con arterie e vene, polmoni, fegato, fegato e timo, tiroide con paratiroidi, milza, intestino tenue e crasso.

Nel corso della conversazione la direttrice Nucatola racconta, mentre pasteggia in un ristorante e con un calice di vino in mano, che essendo il mercato florido, “I fornitori (ossia i medici abortisti) operano con la guida degli ultrasuoni, così sanno dove mettere il forcipe.

Siamo diventati molto bravi a prelevare cuore, polmoni, fegato, perché non si schiaccia l’organo, mettendo le pinze sotto o sopra il torace”.

Nel corso della conversazione spiega, inoltre, come la parte più difficile sia riuscire a mantenere la testa intatta in un aborto. “In questi casi il medico deve effettuare un’estrazione podalica, necessaria per preservare l’integrità del cranio. Per tale motivo, talvolta, deve modificare la posizione del feto, in quanto se è posizionato a testa in giù, la dilatazione all’inizio della procedura medica non è sufficiente per non lesionare il cranio”.

Nel video in cui compare invece Mary Gatter, capo del consiglio dei direttori sanitari di Planned Parenthood e referente di una clinica di Pasadena, California, alla domanda” Quanto si aspetta per un campione di tessuto fetale intatto?” replica “Perché non comincia lei dicendomi quanto pagate solitamente? Sa, nelle trattative chi butta là una cifra per primo è quello che finisce per perderci, giusto?”.

Anche in questo caso la scena è ripresa al tavolo di un ristorante, dove la dottoressa Gatter appare ipotizzare compensi di “75 dollari a campione” e ironizza sul desiderio di comprare una Lamborghini grazie a questo mercato.

Un terzo video, con la solita telecamera nascosta, evidenzia un colloquio con la dottoressa Savita Ginde, vicepresidente e direttrice medica del Pprm-Planned Parenthood of the Rocky Mountains, che ha sede a Denver.

Elemento fondamentale del terzo video è la testimonianza di Holly O’Donnell, ex dipendente di StemExpress, società californiana che fa da intermediario tra Planned Parenthood e vari centri di ricerca, in cui afferma che si tratta “sostanzialmente di traffico di tessuti fetali”.

Nel corso della ripresa racconta: “Il primo giorno di lavoro da StemExpress è stato un vero trauma. Entra una collega e svuota un contenitore rovesciando materiale sanguinolento in una specie di vassoio e dice: “Ok, questa è una testa. Questo un braccio. Questa è una gamba” sollevando di volta in volta con le pinze pezzi diversi dal vassoio”.

Quindi continua: “Quanto più difficile e di valore è il tessuto, tanto maggiori sono i soldi che fai. Se puoi in qualche modo procurare un cervello o un cuore, farai più soldi che non con dei villi coriali o con il cordone ombelicale…Per qualunque cosa noi riuscissimo a raccogliere, loro (ossia Planned Parenthood), avrebbero percepito una certa percentuale. La capo infermiera cercava sempre di assicurarsi che noi avessimo i nostri campioni. Non importava a nessun altro, ma alla capo infermiera sì, perché sapeva che Planned Parenthood riceveva un compenso.”

Oltre a queste testimonianze, in un altro video si possono ascoltare le dichiarazioni scioccanti di Stanley Plotkin, medico e consulente per la Sanofi-Pasteur, la divisione vaccini della industria farmaceutica francese Sanofi.

Stanley Plotkin afferma di essere nella lista di un articolo, che denuncia uno studio svolto al Winstar Institute, dove lui ammette di aver lavorato e per il quale sono stati utilizzati 76 feti, che avevano oltre tre mesi di vita quando è avvenuto l’aborto.

Lo studio rivela la scoperta delle cellule umane WI-38, isolate da un feto femminile, in possesso nel 1962 dal Karolinska Institutet di Stoccolma (Svezia). Per ottenere questo risultato, Plotkine i suoi colleghi hanno lavorato su altri campioni di cellule provenienti da altri feti abortiti.

Nel video ammette che i feti si stavano formando regolarmente e dai quali sono stati prelevati, da parte di suoi colleghi, diversi tessuti per essere coltivati; alcuni di questi tessuti erano: la ghiandola pituitaria, i polmoni, la pelle, reni, milza, cuore, probabilmente la lingua.

Nella sua carriera dichiara di aver utilizzato diversi feti per l’attuazione di vaccini ma di non ricordare quanti.

Alla fine ironizza dicendo che sicuramente andrà all’inferno per l’impiego dei feti abortiti e lo farà volentieri; secondo lui la lotta contro i vaccini è effettuata da fanatici religiosi.

Una tecnica sviluppata per prelevare fegati incontaminati da feti partoriti vivi, a causa di un aborto tardivo,  è stata ideata dal Dr. Jörg C. Gerlach, chirurgo sperimentale dell’Università di Pittsburgh: il cosiddetto protocollo di Gerlach. Impiegato per i trapianti di cellule staminali, secondo le “Current Good Manufacturing Practice”, o cGMP, linee guida sviluppate dalla U.S. Food and Drug Administration (FDA), un ramo della HHS, Dipartimento della Salute e dei servizi umani degli Stati Uniti.

Tali procedure di vivisezione sono svolte nell’Università di Pittsburgh e finanziate, dal 2011, dal NIH (Istituto Nazionale Sanitario) con 2 milioni di dollari.

Sulle modalità con cui sono ottenuti i feti, Gerlach afferma: “Gli aborti associati al nostro protocollo sono stati eseguiti per induzione medica di routine; il parto è stato indotto dalla somministrazione locale di prostaglandine.”

Nel 2012 diversi articoli hanno denunciato uno smercio da parte della Cina di almeno 17.451 pillole contenenti carne disidratata di feti o di bambini, ritenute in parte curative di ogni male.

Come rivelato da AsiaNews le pillole “provengono dal Nord della Cina e sono composte di carne di bambini morti o di feti, tagliati a pezzi, seccati in speciali forni, ridotti in polvere e mescolati con erbe per nascondere il contenuto”. Il SanFrancisco Times ha, inoltre, rivelato che un test compiuto sulle pillole ha dimostrato che sono composte per il 99,7% di carne umana.

Già nel 2006 furono trovati in una discarica pezzi di corpi di neonati bolliti e mescolati con sostanze aromatiche.

Giornalisti sudcoreani hanno affermato che gli ospedali cinesi vendono i feti abortiti alle loro case farmaceutiche, per preparare delle pillole impiegate per migliorare le prestazioni sessuali.

L’èlite occulta e la normalizzazione del cannibalismo

Mai come in questo periodo i controllori planetari hanno utilizzato gli effetti negativi dei mass media come strumento efficace per esercitare un potere centralizzato, aumentare il controllo sulla popolazione globale dipendente dal digitale e di conseguenza esercitare una maggior influenza sui giovani.

La loro attività è come la nebbia che oscura la visuale e che non puoi afferrare. Composta da tante piccole goccioline d’acqua, di per sé insignificanti ma che insieme sono in grado di creare un importante fenomeno meteorologico.

La cultura luciferina degli illuminati è comparabile.

I singoli elementi lavorano uniti per modificare culturalmente la nostra società, agendo soprattutto sulle persone più fragili e quindi più facilmente manipolabili.

I principali strumenti di diffusione della nuova religione satanica sono i cantanti, le star dello spettacolo, gli idoli di Hollywood, gli stilisti, i produttori di giocattoli, di videogiochi e molti altri ancora; il terreno su cui seminare è sempre più fertile grazie a un pubblico sempre più superficiale, omologato e manipolabile.

Molti personaggi famosi, come descritto anche da Robert David Steele, sono controllati attraverso la programmazione Monarch. Elevati allo status di superstar (indipendentemente dal livello di talento), in modo da diffondere alle masse globali delle giovani generazioni un messaggio e un tema con un minimo comune denominatore: la promozione della promiscuità sessuale, la confusione di genere, la violenza caotica e la perversione diabolica attraverso immagini e suoni satanici subliminali e palesi.

Terry Richardson: fotografo e regista statunitense. Ha realizzato campagne pubblicitarie per Sisley, Tom Ford, Yves Saint Laurent, Marc Jacobs e per riviste come Vogue, Rolling Stones, Vanity Fair.

Attraverso questo processo, la presenza dell’idolo Satana è forte nella società: i simboli, i nomi, i testi delle canzoni, i giochi di ruolo, sono spesso ispirati a lui. È diffuso il commercio di oggetti ispirati a Satana, alla stregoneria, al voodo.

Un bambino o un adolescente, bombardato da questi messaggi, struttura un pensiero di tipo magico, che lo predispone all’avvicinamento al satanismo.

Attraverso YouTube, Facebook, Twitter e Google, ricorrendo alla crescente censura e trasformando in “fake news” le verità scomode, i luciferini sopprimono la verità, sostituendola con una creata ad arte dai propagandisti del Deep State.

La concentrazione ossessiva di Hollywood su temi riguardanti forze maligne soprannaturali, occulte e demoniache non è un caso ma opportunatamente calcolato dall’élite occulta.

Lo scopo non è solo quello di generare grandi incassi al botteghino, ma di   abbassare anche il senso di moralità ed etica delle masse.

I film horror per esempio sono un canale di flusso inarrestabile di messaggi subliminali nascosti, che promuovono valori distorti e depravati, in grado di desensibilizzare e intorpidire gli umani a livelli estremi di violenza e perversione.

I luciferini, normalizzando costantemente il sesso gratuito, la morte e il massacro della vita innocente, effettuano un lavaggio del cervello delle masse, come ulteriore mezzo per ottenere il controllo assoluto su tutta la popolazione umana.

A questi si affiancano i crescenti messaggi e immagini apertamente demoniaci, sette giorni su sette, proposti dalle industrie televisive, musicali e dei videogiochi di Hollywood.

Attraverso la sua ricerca per il suo film finale “Eyes Wide Shut“, il defunto regista di Hollywood, Stanley Kubrick, ha catturato la vera essenza dell’agenda distruttiva di tali signori, rivelando i loro segreti interiori. 

Nicole Kidman ha dichiarato che, mentre lavorava al film del 1999, Stanley Kubrick le ha insegnato: … Come funziona il mondo e chi ha davvero il controllo dietro le quinte. Stanley mi ha detto che il mondo è gestito da pedofili. Ha studiato le società segrete per tutta la vita, ne è stato affascinato, e ha detto che le élite, le società top secret, sono piene di uomini con una certa predilezione. Sono legati insieme, in qualche modo, dalla pedofilia. Si conoscono tutti i segreti oscuri dell’altro. Non c’è via d’uscita per nessuno di loro. È un legame a vita. Anche se uno di loro voleva andare dritto, pentirsi, per così dire, non può. I suoi pari lo abbatteranno. Ci rimangono fino alla morte, portando il mondo alla rovina”.

L’ossessione romantica di Hollywood sul vampirismo e gli zombi non è un caso, promuovendo metodicamente un’immagine del consumo di sangue umano come sostentamento della linfa vitale, che porta alla vita eterna.

Il vampirismo è presentato, casualmente, come se fosse una mera scelta di vita, e non, come dichiarano i “vampiri” stessi, reale bisogno fisico, proprio come qualsiasi altra sostanza che crea dipendenza.

Negli ultimi anni, grazie anche alla saga The Twilight, la figura del vampiro ha assunto un connotato completamente diverso da quello del passato: affascinante, misterioso, sensuale.

Oltre all’assunzione di sangue umano e di adrenocromo, come elisir della giovinezza e sostanze energetiche, l’élite occulta, nel corso dei loro riti, si diletta in pratiche di cannibalismo, che rientra tra i progetti da normalizzare. Infatti il cannibalismo è più popolare di quanto si possa immaginare.

Tema presente in alcuni testi e video musicali di artisti famosi.
Date al diavolo un bimbo per cena” Lorenzo Jovannotti:

“Date al diavolo un bimbo per cena, uno due tre ragazzini. Date al diavolo un bimbo per cena, dieci cento mille bambini”.

Katy Perry – Bon Appétit  

Keshia- Cannibal

Lady Gaga

Cannibal Corpse

Il cantante dei Tool: Sommelier per cannibali

Consigli ai giovani cannibali che vino accompagnare mentre si cibano di un’altra persona: “Il naso è tutta cartilagine, quindi meglio una birra. Il gusto del naso è più simile ad un hotdog o ad un wurstel, vale anche per le labbra.
La lingua è più carnosa, ha bisogno di qualcosa di più corposo: io opterei per uno shiraz stagionato, ma anche un barolo andrebbe benissimo, se servita cruda. Sì, una lingua con olio di oliva e erbe ha proprio bisogno di un bel barolo”.

Beatles

Santa Clarita Diet, è una serie proposta da Netflix e pubblicata il 2017, che propone una dieta sanissima a base di proteine umane.

Le terrificanti avventure di Sabrina.

Una serie di Netflix, molto seguita dai ragazzini, in cui è presente una quantità significativa di sangue, di satanismo e di cannibalismo.

Nell’episodio 5 della prima stagione, Sogni in una casa stregata, Zia Zelda, in un  sogno, uccide un bambino per darlo in dono al Signore Oscuro e sullo schermo si vede la testa arrostita del bambino in un vassoio.

Nell’episodio 7, Il banchetto dei banchetti, Prudence diventa la regina della festa. Cosa significa? Che sarà sacrificata e mangiata dal resto della congrega con grande gioia della predestinata.

Hollywood e le élite occulta utilizzano eventi per normalizzare il cannibalismo.

Foto scattata a un ballo in maschera tenuto dalla famiglia Rothschild nel 1972 dove sul tavolo da pranzo c’erano finti cadaveri.
Il Paradiso del diavolo: evento denominato da Marina Abramovic e Lady Gaga che si è tenuto al Watermill Center nel 2013.

Il quartier generale della campagna Clinton aveva un dipinto raffigurante due uomini che mangiavano un altro uomo disteso su un tavolo.

Sulla rivista Time un articolo, pubblicato nel 2016, commenta il quadro: “Meet the Man Behind Hillary Clinton’s Campaign”

“Sul muro del suo ufficio nel quartier generale di Hillary Clinton a Brooklyn, il presidente della campagna John Podesta ha un dipinto ad olio preso in prestito dal fratello lobbista, che è un appassionato collezionista d’arte. L’immagine mostra due uomini curvi su un tavolo da pranzo, con coltelli e forchette. Sul tavolo giace un uomo in giacca e cravatta che assomiglia vagamente a Podesta. “È meglio essere il tipo con la forchetta”, chiede retoricamente Podesta ai suoi colleghi, se fanno domande sull’immagine, “o il ragazzo sul tavolo?”.

Il caso Franklin e il Progetto Monarch

Progetto Monarch: Il Controllo Mentale | Liberi di Essere

Alla fine degli anni ’80 in America scoppiò il caso Franklin di presunta pedofilia da parte di persone di spicco e di politici famosi.

In quell’epoca, le più gravi accuse furono fatte contro Lawrence E.King, Direttore della Franklin Community Federal Credit Union di Omaha, leader del progetto Repubblicano di aiuti alla comunità nera tramite la “Credit Union” e il “National Black Repubblican Council”, relative a rapimenti di bambini da utilizzare nella produzione di snuff-film ( film con morti in diretta) e party-pedofili.

Esistono molti articoli a riguardo, ma un video in particolare ha catturato la mia attenzione, in cui oltre a diverse testimonianze sugli abusi riportati ai bambini rapiti, vi è anche l’intervista dei genitori di Johnny Gosh, scomparso misteriosamente all’età di 12-13 anni che, secondo la loro testimonianza, sarebbe finito in questa rete di pedofili.

franklin cover up | Tumblr

Paul Bonacci, un adolescente che insieme a decine di altre vittime di Omaha, fu rapito dal famoso orfanotrofio cattolico di Boys Town del Nebraska e portato nella vicina base aerea di Offutt di Omaha per la programmazione Monarch, ricorda nella sua testimonianza di aver contribuito al suo rapimento, a West Des Moines, Iowa. Fu costretto ad attirare il ragazzo nel veicolo di fuga per diventare l’ennesima vittima del Progetto Monarch (MK).

Control Mental: Deposición de Paul Bonacci 2/5 - YouTube
Paul Bonacci

Nell’intervista presente nel video una psichiatra, che ha avuto in cura molti bambini collegati con questo scandalo, racconta di come dietro ci fosse una rete satanica, in cui alcuni entravano anche per mano delle proprie madri.

Dai suoi racconti, i bambini adescati venivano preparati all’omicidio di altri coetanei attraverso un addestramento sui gatti, che dovevano essere smembrati. Nella loro mente infantile l’atto veniva compiuto  per compiacere ed emulare gli adulti, risultato di un sottile e sofisticato  lavaggio del cervello, avvenuto soprattutto tramite la programmazione Monarch, a cui fu sottoposto anche lo stesso Bonacci. Un caso particolare che lo vede coinvolto, avvenne nel 1984, nel Bohemian Grovie, dove racconta che fu costretto, sotto minaccia armata, a partecipare ad uno snuff-film, in cui ci fu uno stupro infantile e un omicidio di un ragazzo.

Il Progetto Monarch

Denominato inizialmente “Project Bluebird” (“Progetto Sialia”) e successivamente “Project Artichoke” (“Progetto carciofo”), fu infine chiamato “MKUltra” (“Progetto mind kontrolle ultra”).

MK-ultra: un film su cui riflettere.

Nell’autunno del 1947, fu avviato dalla CIA e dal National Security Council il primo di una serie di programmi segreti di controllo mentale, il Progetto CHATTER, in risposta ai successi sovietici con l’uso di “droghe della verità”.

La loro ricerca comprendeva esperimenti di laboratorio su soggetti sia animali che umani. Il progetto era orientato all’identificazione di agenti sia sintetici che naturali efficaci durante l’interrogatorio, come l’anabasina (un alcaloide), scopolamina e mescalina.

Il programma si concluse nel 1953, presumibilmente a causa di progressi limitati e del successo di altri progetti.

La CIA decise di espandere i propri sforzi con l’avvento del Progetto BLUEBIRD, approvato dal direttore Allen Dulles nel 1950, i cui obiettivi erano:

  1. Perfezionare una tecnica di condizionamento personale per impedire l’estrazione di informazioni dai soggetti, con mezzi conosciuti
  2. Valutare la possibilità di controllo di un individuo mediante l’applicazione di tecniche di interrogatorio speciali
  3. Indagare il miglioramento della memoria
  4. Istituire dei mezzi di difesa per prevenire il controllo ostile del personale dell’Agenzia.

Nell’agosto del 1951, il progetto BLUEBIRD fu rinominato Project ARTICHOKE, portato a termine nel 1956. Tre anni prima della sua sospensione, nacque il Project MKULTRA o MK-ULTRA (13 aprile 1953).

Un gran numero di medici tedeschi, simpatizzanti della cultura nazional socialista, diventarono i principali protagonisti per lo sviluppo di questo progetto .

Gli strumenti impiegati per controllare il comportamento umano durante l’MK-ULTRA, includevano le radiazioni, l’elettroshock, la psicologia, la psichiatria, la sociologia, l’antropologia, la grafologia, l’uso di sostanze stupefacenti, di LSD e dispositivi paramilitari e furono utilizzati per molestare, discreditare o con scopi invalidanti.

Tra i 149 sotto progetti ci fu il Progetto MONARCH, ufficialmente iniziato dall’esercito degli Stati Uniti nei primi anni ’60, ancora classificato come TOP SECRET per “sicurezza nazionale”.

Il nome del Monarch non è legato alla nobiltà reale, ma si riferisce alla farfalla Monarch, in riferimento al fatto che nel momento in cui una persona sta subendo i traumi determinati dall’elettroshock, avverte una sensazione di leggera vertigine che ricorda il fluttuare nell’aria della farfalla.

Esiste anche una rappresentazione simbolica relativa alla trasformazione o metamorfosi di questo insetto: da un bruco in un bozzolo (dormienza, inattività), ad una farfalla (nuova creazione).

Di cosa si tratta? È una forma di dissociazione strutturata al fine di creare nella mente del soggetto personalità multiple all’interno di un quadro sistematico. L’idea è di indurre in modo brutale e sistematico un trauma così estremo e grave sui bambini, dall’età di un anno e mezzo (perché negli adulti non è altrettanto efficace), al fine di indurre la personalità a dissociarsi dalla realtà.

In tal modo si crea una personalità centrale e una secondaria o alternativa nella psiche dello schiavo, che viene quindi programmata e attivata a piacimento dai gesti del gestore, che la innesca attraverso parole in codice.

La personalità centrale diventa quindi inconsapevole delle sue azioni indotte e per tale motivo in grado di superare i test dei rivelatori di bugie.

Questa frammentazione è un meccanismo di difesa della vittima del controllo mentale, che deve dividere in compartimenti il ​​trauma, per poter funzionare quotidianamente, in quanto la tortura e l’abuso sessuale diventano altrimenti troppo difficili da gestire per la mente umana.

La dissociazione e lo stato di inconsapevolezza di altre personalità alterate beneficia e protegge, inoltre, i maltrattatori dall’esposizione.

L’individuo si comporta come un computer che risponde a un programma informatico, il quale lo spinge a compiere determinate azioni mediante l’attivazione (trigger) per mezzo di un codice d’accesso ben preciso o un comando.      

La vittima è definito “schiavo” da parte di un gestore/programmatore, definito “master” o “Dio”.

Sono per lo più persone di sesso femminile ad essere coinvolte, in quanto le donne tollerano meglio il dolore e si dissociano più facilmente degli uomini; il tal modo si crea una netta separazione tra la personalità apparente, buona, e una personalità oscura, che convivono nella stessa persona e si manifestano dietro controllo esterno.   

Il processo di dissociazione inizia dal momento della nascita fino a circa sei anni ed è principalmente ottenuto attraverso l’uso di elettroshock (ECT). 

Il condizionamento della mente della vittima è rafforzato mediante l’ipnosi, le inversioni di piacere-dolore, privazione di cibo, acqua, sonno e privazione sensoriale, insieme a vari farmaci che modificano alcune funzioni cerebrali.

Robert Daniel Steele nel suo libro Pedophila & Empire: Satan, Sodomy & The Deep State, descrive tre scenari di tortura standar che sono sistematicamente utilizzati per creare personalità multiple, oltre alle modalità più comuni (la privazione del cibo e acqua o l’ esser messi in isolamento al buio per molte ore o giorni):

  1. Essere letteralmente bloccati in un piccolo spazio, fossa o gabbia con ragni e serpenti (creature che producono universalmente fobie)
  2. Costretti a uccidere, tagliare e mangiare altri bambini
  3. Immersione forzata nelle feci, nelle urine e nel sangue. Questi e molti altri traumi orribili all’età di 4 o 5 anni sono ripetutamente effettuati su innocenti per indurre lo stato dissociativo.
Robert David STEELE Vivas
MKULTRA: il progetto della CIA sul controllo della mente - Le Foto ...
https://www.ilbosone.com/2018/07/05/progetto-mk-ultra/

Nel suo libro descrive in maniera drammatica che se le giovani vittime non diventano abbastanza amnesiche da bloccare e seppellire sufficientemente il loro dolore e la sofferenza, sono eliminate silenziosamente come scarti di sistema inutilizzabili e altamente sacrificabili. In particolare, coloro che sono sopravvissuti al loro scopo o che riguadagnano ricordi perduti e per questo vogliono denunciare l’operazione criminale, sono regolarmente uccisi o si sono suicidati in quanto i programmatori spesso inseriscono in modo subliminale segnali di suicidio e comandi, affinché i materiali di consumo si autodistruggano.

Esistono diversi livelli di programmazione Monarch.                                                                            

ALPHA. Programmazione “generale”.  Si caratterizza per un incremento della forza fisica e visiva.

BETA. Programmazione “sessuale”. Elimina tutti i condizionamenti morali e stimola l’istinto sessuale privo di inibizioni.

DELTA. Programmazione “killer”. Sviluppato inizialmente per l’addestramento degli agenti speciali o soldati d’élite (cioè Delta Force, Primo Battaglione Terra, il Mossad, ecc). I soggetti sono privi di paura e molto sistematici nello svolgimento delle loro assegnazioni. 

Autodistruzione o istruzioni suicidio sono contemplati.

THETA. Programmazione “psichica”. I Bloodliners (quelli provenienti da famiglie multi-generazionale sataniche) mostrano una maggiore propensione alle capacità telepatiche rispetto ai non-bloodliners. Sono introdotti impianti cerebrali, i laser ad energia diretta utilizzando l’elettromagnetismo. Questi meccanismi sono impiegati in congiunzione con i computer altamente avanzati e sofisticati sistemi di controllo satellitare.

OMEGA. Programmazione di “autodistruzione”, nota anche come “codice verde”. I comportamenti includono tendenze suicide e / o auto-mutilazione. Questo programma è di solito attivato quando la vittima inizia un protocollo terapeutico o un interrogatorio e quando la sua memoria è in fase di recupero.

GAMMA. Programmazione “inganno”. Ha lo scopo di suscitare disinformazione e depistaggio.

Il progetto Monarch è un processo di manipolazione mentale impiegato nel loro mondo luciferino. I membri degli Illuminati sono cablati, condizionati e sottoposti a lavaggio del cervello per credere di essere così superiori alle masse umane del genere quotidiano, che la loro razza pura li distingue infinitamente dal resto di noi terrestri.

Il loro lavaggio del cervello sostiene il relativismo culturale e la soggettività amorale, come una licenza a largo raggio che consente la filosofia del “tutto va bene”, che “i fini giustificano sempre i mezzi” nell’ascesa allo status divino.  Nell’ottica di ritenersi una super razza speciale, è impresso fin dall’inizio il disprezzo per la vita umana media e in realtà di tutte le forme di vita.  I membri della rete satanica degli Illuminati sono, tuttavia, nella vita sociale generalmente visti e lodati come “pilastri” della comunità, leader sia civili che religiosi, professionisti di successo in diritto, medicina e istruzione, e e così via. Sono, quindi, fornite copertine convincenti e altamente ingannevoli come lo stesso Lucifero. E mentre tanti possono apparire come cittadini indiscreti, timorati di Dio, con un forte codice morale, all’interno del loro oscuro mondo satanico segreto, essi considerano il resto dell’umanità come oggetti subumani, ampiamente inferiori da sfruttare a fondo, denigrati, torturati e uccisi, come semplici fonti per il loro consumo di cibo e intrattenimento sadico.  

Robert Daniel Steele elenca un certo numero di sospette vittime di schiavi MK Ultra / Monarch (principalmente attori e musicisti), molti dei quali soffrono di Disturbo dell’identità dissociativa indotto dal programma: l’icona del sesso Marilyn Monroe, un’altra dea bionda del sesso, ex membro della Chiesa di Satana, Jane Mansfield, Bill Cosby, Kurt Cobain, Michael Jackson, LaToya Jackson, Britney Spears, Whitney Houston, Mariah Carey, Beyoncé Knowles, Rihanna, Taylor Swift, Katy Perry, Lady Gaga, Justin Bieber, Amanda Bynes.

Controllo mentale e programmazione Monarch: il lato oscuro delle ...

Ai tempi del coronavirus cosa si nasconde nella tana del coniglio?

Chi non conosce Alice nel Pese delle Meraviglie e il personaggio del coniglio bianco? Mentre è seduta in riva al fiume, passa accanto ad Alice un coniglio bianco che, correndo, sparisce in una tana. Alice, per seguirlo, precipita in un lungo tunnel.

Il coniglio bianco di "Alice nel paese delle meraviglie" - YouTube

In questo periodo di pandemia e di quarantena forzata, Don Fortunato Di Noto, il sacerdote fondatore dell’associazione «Meter», per il contrasto in particolare alla pedopornografia, lancia un allarme: «Le segnalazioni che Meter ha inoltrato alle varie forze di polizia in diversi Stati del mondo sono aumentate del 40% durante il lockdown (Telegram, Facebook, Twitter, Whatsapp) e gli adescamenti altrettanto, con decine di segnalazioni che riceviamo ogni settimana. Non solo, portali dedicati alla pedopornografia e servizi sono inondati di materiale. Un dramma sottaciuto e non affrontato nel giusto modo».

In questo periodo di reclusione in casa, i ragazzi utilizzano ancor più frequentemente i social network per comunicare tra loro o per condividere momenti di vita, tramite foto scattate e postate soprattutto su Instagram, le stesse che il pedofilo scarica e conserva nel suo archivio, fonte di scambi nei siti dedicati.

I genitori non si rendono conto del mondo perverso che si cela dietro al monitor e nella società.

Nel 2007 l’ F.B.I. (Federal Bureau of Investigation) ha pubblicato una serie di simboli utilizzati dai pedofili per identificare le loro preferenze sessuali e per comunicare tra loro i luoghi dove trovare le loro prede. I pedofili, unitamente a chi produce, distribuisce o commercia pedopornografia, usano diversi tipi di loghi identificativi o simboli, che hanno la funzione di riconoscersi uno con l’altro e di segnalare le loro preferenze sessuali.

Per indicare specificamente il genere sessuale preferito dal pedofilo, i membri delle organizzazioni pedofile utilizzano descrizioni come “boylove”, “girllove” e “childlove”.

Altri simboli legati alla pedofia sono

I simboli utilizzati dai pedofili sono, sicuramente per pura coincidenza, presenti nel logo di alcune organizzazioni che hanno la funzione di proteggere i bambini, di alcune ditte di gelati, nelle linee di abbigliamento di alcune case di moda, in videogiochi e in cartoni animati.

Il logo nel 2017 è stato sostituito con quello sotto
Givenchy
Caroline Bosmans
League of legende
Fortnite
World of Warcraft
Faeria

La prima carta di Pokemon Comet Ping Pong si rifà alla nota Pizzeria Comet Ping Pong, 5037 Connecticut Ave NW, Washington, proprietà di James Alefantis, locale che è anche ristorante e sala concerti, frequentata anche da Barack Obama, ex presidente degli Stati Uniti.

Oggetto della teoria cospirativa che tratta un’indagine, definita “Pizzagate”, la quale coinvolge l’entourage intimo di Hillary Clinton e in particolare Jhon Podesta, successivamente screditata dal Dipartimento di Polizia Metropolitana del distretto di Columbia e da fonti come The New York Times.

Secondo questa teoria si ritiene che il gruppo usi un linguaggio cifrato: “Pizza” starebbe per bambina, “Hot dog” per bambino. 

John Podesta, in una mail del 3 settembre 2015, scrive all’interlocutore: “Sogno il tuo banchetto hotdog in Hawaii”

  • From:SternTD@state.gov To: podesta@gmail.com Date: 2015-09-03 18:17 Subject: man, I miss you
  • I’m dreaming about your hotdog stand in Hawaii…

Il padrone della Comet Ping Pong è James Alefantis, definito dalla rivista del lusso e della moda “GQ” “una delle 50 persone più potenti di Washington”.

Insieme al suo compagno David Brock, noto giornalista liberal, che il Time Magazine ha descritto come “uno dei membri più influenti del partito democratico” ha raccolto fondi e fatto intensa campagna per la Clinton.

Secondo questa teoria, la pizzeria si chiama “Ping Pong” perché si gioca a ping pong che nel gergo pornografico è una pratica sessuale aberrante dove due uomini penetrano una donna. 

Questi sono alcuni dipinti e poster presenti nel locale.

Questo fermo immagine appare in un video clip di una banda chiamata Sex Stains che ha suonato al Comet Ping Pong.

Sul suo profilo Istagram  (attualmente chiuso) Alefantis, che qui si firma jimmycomet, ha postato alcune foto il cui significato è abbastanza lampante.

In questo screenshot le allusioni sono inquietanti.

“Questo mese noi abbiamo 5 pizze fresche per il vostro piacere. Noi abbiamo anche quattro pizze rimanenti del mese scorso. Sono tutte in sconto a un prezzo estremamente basso dal momento che sono ridotte male e non ci si aspetta che sopravvivano. Perciò la richiesta è che voi finiate di mangiare la pizza dopo la sessione. La specialità di questo mese include il 30% sulle torture severe! Ogni immagine qui sotto è disponibile per 1000 dollari ad alta qualità”.

James Gunn noto al grande pubblico grazie alle sceneggiature di Scooby-Doo e del sequel Scooby-Doo2-Mostri scatenati, nel settembre 2012, viene scelto dai Marvel Studios per riscrivere e dirigere il film Guardiani della Galassia, basato sull’omonimo fumetto e nel luglio 2014 viene confermato alla regia del sequel, Guardiani della Galassia vol.2.

Il 20 luglio 2018 Gunn fu licenziato dalla The Walt Disney Company e dai Marvel Studios a causa di alcuni vecchi tweet in cui ironizzava su argomenti come lo stupro e l’AIDS. Il 15 marzo 2019 la Disney lo riassume per completare la trilogia dei Guardiani della Galassia.

Mi piace quando i bambini piccoli mi toccano nelle mie zone stupide.
 

L’attore Mel Gibson ha parole molto dure, che non lasciano spazio all’interpretazione, sul mondo di Hollywood.

I genitori devono capire che il mostro spesso è mascherato da vicino di casa compiacente o da personaggio pubblico insospettabile, pronti a trascinare nella tana i nostri figli .

La divinità Shiva benedice l’OMS e il CERN

Tedros Adhanom Ghebreyesus è il direttore generale dal 2017 dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità). Criticato precedentemente per la gestione di tre epidemie di colera scoppiate in Etiopia ma soprattutto per la gestione della pandemia Covid-19. A pochi giorni all’elezione, esplose il caso di tre presunte epidemie di colera che Tedros avrebbe insabbiato, facendole passare per “diarree acute”.

Il 14 gennaio, l’Oms diffonde un tweet in cui si dichiara che le indagini preliminari condotte dai cinesi «non dimostrano la diffusione tra umani» del virus. Tedros ha più volte elogiato la Cina per la sua risposta al covid-19; al contrario ha criticato aspramente Donald Trump per la sua decisione di chiudere i confini e sospendere i voli con la Cina.

La diffusione e l’avanzata del virus in altri paesi, tuttavia, costringe l’Oms l’11 marzo 2020 a dichiarare la pandemia.

Alla fine di febbraio Michael Collins del Council on Foreign Relations scrive: «Il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus è stato uno strenuo difensore della risposta del governo cinese al Covid-19. Il 28 gennaio Tedros ha incontrato il presidente cinese Xi Jinping a Pechino. Dopo quell’incontro Tedros ha lodato la Cina per “aver creato un nuovo modello per il controllo delle epidemie” e la massima leadership del paese per la sua “apertura alla condivisione di informazioni” con l’Oms e altri paesi».

Nel tweet che evidenzia il suo incontro con i cinesi fa da sfondo la divinità Shiva (Siva).

Chi è Shiva? E’ una divinità maschile post-vedica.

Nella Trimurti, trinità modale, indicante i tre principali aspetti divini manifestati nelle forme di tre importanti divinità, è conosciuto come il dio della distruzione:

Brama o Brahma il Creatore, Visnù il Preservatore e Shiva il Distruttore.

I tre occhi di Shiva rappresentano il sole, la luna, il fuoco, attraverso i quali può vedere tutto il tempo: passato, presente e futuro.

Il terzo occhio che si trova sulla fronte è fonte di conoscenza e saggezza ed è lo strumento con cui riduce in cenere Kuma, il dio dell’erotismo, distrugge la quinta testa di Brahma e compie una delle sue funzioni più importanti, distruggere periodicamente l’universo.

Le analogie con il Bafometto sono diverse: il serpente attorno al collo,  la luna crescente posta sulla fronte, vicino al terzo occhio e il tridente; il signore degli inferi è spesso rappresentato con un tridente.

Anche nel cortile del Cern, Centro europeo per la ricerca in Fisica delle Particelle a Ginevra, spicca una statua alta due metri della divinità indiana Shiva Nataraja, il Signore della Danza.

La statua, simbolo della danza cosmica di creazione e distruzione di Shiva, è stata donata dal governo indiano nel 2004 per celebrare il centro di ricerca, da lungo tempo associato con l’India.

Tutto questo potrebbe risultare una coincidenza; tuttavia, come si vede dal logo, l’OMS non è nuova a simbologie esoteriche.

Ecco chi e quanto finanzia l'Oms (picchiata da Trump) - Startmag
Kundalini

Il serpente è simbolo dell’energia latente presente nell’individuo, la kuṇḍalinī, immaginata arrotolata alla base della colonna vertebrale, fonte di potenza sessuale e mentale e rappresentazione del demonio, la cui potenza si attiva con l’apertura dei chakra, come spiegato in un articolo della “Gioia di Satana”: Il satanismo e il Serpente Kundalini.

I simboli oscuri dell’arte

Marina Abramovic covers Dust Magazine Spring/Summer 2013 | Marina ...

In questo periodo di grande difficoltà fisica, psicologica e sociale Marina Abramovic, intervistata da Domus, dichiara che: “Più la situazione è difficile, più abbiamo bisogno di arte e cultura per sopravvivere”.

E’ vero. Sicuramente l’arte ci aiuta a rigenerarci, a immergerci in una realtà ricca di colori, di bellezza, di poesia, di profumi. Ci porta ad assaporare sensazioni, emozioni che ciò che stiamo vivendo ci ha tolto con la stessa violenza di uno stupro.

Chi è Marina Abramovic? E’ un’artista serba, naturalizzata statunitense, che nel 1997 vince il Leone d’oro alla Biennale di Venezia e nel 2009 il Premio alla Carriera “Lorenzo il Magnifico“, VIII Biennale di Firenze.

Marina Abramovic images & why a dancer refused to work with her ...

Una delle sue performance più discussa è il rituale da lei chiamato “Spirit Cooking (cottura degli spiriti). In cosa consiste? In una pozione ottenuta mescolando latte materno fresco con latte di sperma fresco da bere nelle notti di terremoto. Con un coltello affilato si deve tagliare profondamente il dito medio della mano sinistra e mangiare il dolore. A questo punto, impegnarsi in rapporti con il partner che ha attraversato lo stesso processo per 3 giorni e 3 notti e bere i nettari l’uno dell’altro;
rimandare il climax fino all’ultima ora prima dell’alba del terzo giorno.

Un altro tema ricorrente nelle sue opere è il finto cannibalismo, una pratica impiegata nel culto luciferino, come dichiarato da Paul Bonacci, un adolescente residente nella famosa casa di Boys Town del Nebraska per bambini senza fissa dimora e in difficoltà, che ha descritto di essere stato rapito, trasportato dalla base aerea di Offutt di Omaha ad Andrews A.F.B. a Washington e costretto a prendere parte a simili riti e orge sessuali a Washington DC come presunta vittima dell’anello di prostituzione infantile. Fu testimone di accadimenti scioccanti: “Sono stato testimone del sacrificio umano di un bambino di pochi mesi. Era la ricorrenza del tempo della nascita di Cristo e, in questo rituale annuale, tutti cantavano per pervertire il sangue di Cristo. Con un pugnale uccisero e fecero a pezzi il bambino; poi riempirono una coppa col suo sangue mescolandola ad urina e ci obbligarono a bere dalla coppa mentre loro cantavano: ‘Satana è il Signore”

Marina Abramović, Fundraising Gala for the Museum of Contemporary Art, Los Angeles (MOCA), 2011. Photograph: John Scuilli/Getty Images.

La sua passione per l’occulto è evidente in alcune sue opere d’arte, mentre in altre i richiami a una sessualità distorta sono chiari.

Amica di John Podesta, appassionato di un’ altra artista del suo stesso calibro, Biljana Djurdjevic.

Entrambi le artiste sono oggetto di una teoria cospirativa che tratta di un’indagine, definita “Pizzagate”, la quale coinvolge l’entourage intimo di Hillary Clinton. Ciò deriva dal fatto che tutto gira attorno alla Pizzeria “Comet Ping Pong” (5037 Connecticut Ave NW, Washington) proprietà di James Alefantis.

Secondo questa teoria si ritiene che il gruppo usi un linguaggio cifrato: ad esempio “Pizza” starebbe per bambina, “Hot dog” per bambino. 

John Podesta, in una mail del 3 settembre 2015, scrive all’interlocutore: “Sogno il tuo  banchetto hotdog  in Hawaii”

  • From:SternTD@state.gov To: podesta@gmail.com Date: 2015-09-03 18:17 Subject: man, I miss you
  • I’m dreaming about your hotdog stand in Hawaii…

Una foto pubblicata da “Joshua”, il cuoco del Comet  Ping Pog, fa intendere cosa si mangia nel locale.

Il padrone della Comet Ping Pong è James Alefantis, definito dalla rivista del lusso e della moda “GQ” “una delle 50 persone più potenti di Washington”.

Insieme al suo compagno David Brock, noto giornalista liberal, che il Time Magazine ha descritto come “uno dei membri più influenti del partito democratico” ha raccolto fondi e fatto intensa campagna per la Clinton.

Secondo questa teoria la pizzeria si chiama “Ping Pong” perché si gioca a ping pong che nel gergo pornografico è una pratica sessuale aberrante dove due uomini penetrano una donna. 

Sul suo profilo Istagram  (attualmente chiuso) Alefantis, che qui si firma jimmycomet, ha postato foto il cui significato è abbastanza lampante

Riprendendo il commento iniziale di Marina Abramovic, mi auguro che questo periodo di quarantena forzata, di solitudine, di crollo di tutte le certezze, ci riporti al recupero della vera bellezza, dei valori che promuovono la vita e non la morte, gli abusi e ogni forma di violenza.

Fino a che punto la libertà espressiva di un’artista si può spingere? Se è vero che la più alta forma di ammirazione è l’imitazione quanto davvero di tutto ciò vale la pena imitare?

DEEP STATE: CULTO LUCIFERINO E ADRENOCROMO

Robert David Steele è un ex ufficiale di fanteria del Corpo dei Marines e ex spia della CIA, nonché attivista di Open Source Everything Engineering (OSEE). In un’intervista di Javad Heirannia, Tehran Times, 19 luglio 2019, afferma che “I governi sono stati completamente catturati da banche e società segrete, ad eccezione di quei governi come Iran, Libia e Venezuela che hanno rifiutato i controlli esterni. I governi e le loro agenzie segrete di intelligence hanno cospirato per avvelenare, infettare con malattie e generalmente ridurre le proprie popolazioni, con particolare attenzione alla femminilizzazione degli uomini e all’aumento della sterilità, in particolare tra le donne dei paesi poveri. Vaccini, immigrazione clandestina, inquinamento elettromagnetico, oppioidi, droghe, alcol, veleni in tutte le forme di cibo, sono tutti standard. Gli esseri umani vengono trattati come animali usa e getta, fonte di profitto, niente di più.  

Il declino morale – e in particolare la normalizzazione di tutte le forme di perversione tra cui la pedofilia e il satanismo – ha fatto parte dello sforzo deliberato per ridurre le persone ai consumatori libertini senza valori. Satanic Ritual Abuse (SRA), il sacrificio dei bambini e il consumo di adrenochrome (sangue infuso di adrenalina indotta dalla tortura) è andato avanti per migliaia di anni.”

Un video postato sul canale Youtube il 01/10/2019, riprende una corte d’inchiesta, Tribunale Internazionale per la Giustizia Naturale (ITNJ), che si è riunito in un periodo di 3 giorni per avviare la propria Commissione giudiziaria d’inchiesta sul Traffico di esseri umani e abuso di minori.

Composta da leader mondiali che sono stati coinvolti nella lotta contro la tratta di bambini per anni; comprende agenti dei servizi segreti, politici, studiosi legali e molti altri in cui alcuni personaggi si sono riuniti per far emergere degli aspetti, tra cui Robert David Steele, che riporta per l’occasione un suo lavoro di sintesi: “Come genitore sono profondamente indignato da ciò che il mondo permette che accada ai nostri figli. L’umanità è giudicata per il modo in cui tratta il membro più debole della società. Questi bambini non solo vengono rapiti ma in alcuni casi vengono allevati dalle famiglie come se si trattasse di un raccolto di denaro contante. Abbiamo persone negli Stati Uniti di America che allevano bambini per venderli e quando vengono venduti arrivano senza certificato di nascita, il che significa che è più facile ucciderli e nessuno può chiedere dove si trovino. Importiamo anche bambini con dei carichi enormi, nuovamente privi di documentazione. Non è solo schiavitù infantile o abuso sessuale di minori, si tratta anche di una tortura infantile perché servono per recuperare sangue adrenalizzato.

Esiste la cerimonia di bere sangue nel mondo satanico e si fa uso anche di bambini per procurare organi del corpo e per cerimonie rituali, omicidi rituali così come omicidi accidentali.

Conosco il sistema, sono stato una lancia nel mondo; ho creato il comando del Marine Course Intelligence, ho formato i rappresentanti dell’Intelligence e delle Forze dell’Ordine, oltre 8000 di loro attraverso 66 Nazioni. Sono tutti, senza alcuna eccezione, brave persone intrappolate in un sistema marcio e una delle cose più belle che possiamo ottenere con questa commissione è l’apertura delle menti del pubblico e un assoluto imperativo ai governi, compreso il governo degli USA che penso sia il centro in cui ruota tutto questo sotto molti aspetti. Nelle mie ricerche che ho preparato per questa corte ho trovato che molte organizzazioni finiscono per essere usate per predare i bambini; l’Oxfam (una confederazione internazionale di organizzazioni non profit che si dedicano alla riduzione della povertà globale) è un esempio recente, così come i boy scout d’America. Tutte queste organizzazioni non sono iniziate per tale motivi ma quello che attraggono sono i pedofili, che alla fine finiscono per salire nei ranghi e controllare queste organizzazioni. Pertanto un’organizzazione che in un primo momento è nata per fornire un servizio ai bambini diventa alla fine un’organizzazione che cerca i bambini”.

Uno degli illustri commissari ha scritto un libro interessante dal titolo I cacciatori di bambini.

“Il mio è il lavoro di un’ipotesi che è stata dimostrata, dove la totalità dei bambini che spariscono a livello mondiale è di circa 8 milioni e negli Stati Uniti d’America conosciuti e tra i 600 e gli 800 mila all’anno, senza contare quelli importati e senza certificato di nascita. Ora immaginatevi cosa succede in Africa o in Asia dell’Est e in tutti gli altri stati.

L’altra ipotesi di lavoro è quanto riescono a sopravvivere questi bambini dentro questo sistema. Quello che ho sentito dai testimoni con cui ho parlato è di due anni, forse, quattro o sei anni, ma nell’insieme questi bambini sono stuprati ripetutamente fino alla morte o vengono uccisi nei rituali”.

Roland Bernard, ex banchiere olandese afferma:” il satanismo è la religione dell’élite.” Lo racconta ai microfoni del media indipendente olandese De Vrije. Bernard è un ex banchiere olandese; molti dei suoi clienti frequentano le Chiese di Satana: “Attraverso questi contatti si addentra in questo mondo, fino ad allora sconosciuto. La maggioranza di queste persone erano sataniste, e adoravano qualcosa di immateriale, chiamato Lucifero”.

Assiste a delle messe con delle donne nude, in cui si verificano orge e tutto ciò lo diverte fino a quando non rivela che fu invitato a partecipare a dei riti che prevedevano l’assassinio di bambini a cui chiesero di prendere parte. Con voce commossa dichiara che quello fu il limite che lo portò a dissociarsi da quell’ambiente e a rifiutare gli incarichi che gli vennero offerti dalle alte sfere di questo mondo, che controllano tutti i rami del sistema: giudiziario, politico ed economico. Bernard non fa mai dei nomi ed è probabilmente la ragione per la quale è ancora vivo, come riconosce lui stesso.

Nel discorso tenuto da Robert David Steele, egli parla di sangue adrenalizzato. Esiste poca documentazione a riguardo.

Che cos’è esattamente e perché lo usano nei riti?

L’adrenocromo, noto anche come “adrenalina rosa”, è un composto chimico derivato dall’ossidazione dell’adrenalina, secreto dal nostro corpo in grandi quantità in situazioni di intensa paura, rabbia o pericolo di vita percepito. La sua attività fu resa famosa grazie a un libro Paura e delirio a Las Vegas da cui fu tratto un film.  Qui Hunter S.Thompson lo descrive come un potente psichedelico con effetti paragonabili a quelli dell’LSD. Nel film, il dottor Gonzo dice che “la mescalina al confronto è un gingerino”.

E’ un composto che si ossida molto facilmente quando viene esposto all’aria, alla luce, all’umidità e al calore, rendendolo piuttosto difficile da utilizzare anche se i laboratori possono produrlo senza troppi problemi; infatti molte ditte rifornitrici di sostanze chimiche riportano nei propri cataloghi questo composto sotto la sigla CAS – CAS:56-06-8.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pcsubstance/?term=%223B+Scientific+(Wuhan)+Corp%22%5BSourceName%5D+AND+%22Adrenochrome%22

Secondo quanto determinato dagli scienziati, la sua funzione sarebbe quella di ottimizzare la risposta adrenalina e di proteggere i tessuti corporei e gli organi dalla scarica di adrenalina, fungendo sia da tampone che da ottimizzatore per accelerare il meccanismo di combattimento di risposta alla paura umana in situazioni di sopravvivenza. Per fare un esempio pratico lo si può paragonare ad un additivo per il carburante.

Il motivo per cui viene utilizzato dai cultisti pedofili luciferini, come diabolico Graal e come sostanza di immortalità di Calistoga “fontana della giovinezza”, è perché sembrerebbe avere capacità rigenerative scientificamente testate nel ringiovanimento del tessuto umano, nel ripristino della reattività nervosa e nella funzione cognitiva.

In ripetuti studi scientifici, l’adrenocromo ha dimostrato di essere una fonte virtuale di giovinezza per l’ottimizzazione e il mantenimento del tessuto umano contro l’insorgenza dell’invecchiamento. Riporto qui sotto la traduzione dell’articolo più dettagliato sull’adrenocromo: Child Adrenochrome: Globalist Cabal’s Immortality Drug of Choice

Il miracolo dell’orecchio del coniglio

In uno noto studio belga pubblicato nel 1946, i clinici furono in grado di usare una perfusione di adrenocromo per riportare in vita l’orecchio di un coniglio congelato intenzionalmente con poche esposizioni, consentendo ai medici di ripristinare la vascolarizzazione e la risposta dello stimolo nervoso al tessuto precedentemente necrotizzato. I medici hanno dimostrato l’ipotesi che l’applicazione dell’adrenalina ossidata o adrenocromo avesse la capacità di ripristinare la risposta nervosa allo stimolo nella pelle danneggiata del coniglio. I risultati hanno stimolato la pratica dell’applicazione dell’adrenalina sottocutanea ai siti di incisione dei pazienti chirurgici al fine di accelerare la rigenerazione e la guarigione dei nervi.

In uno studio del 1939, la perfusione di adrenocromo è stata utilizzata per rigenerare e riavviare il cuore di una rana, riportando l’animale in vita.

La notizia dei poteri rigenerativi dell’adrenocromo si diffuse rapidamente tra la comunità scientifica mondiale e l’élite globale, scatenando una domanda massiccia per l’uso ricreativo della sostanza, indipendentemente dal modo di estrazione, da parte dei ricchi, potenti che rimangono perennemente ossessionati dalla ricerca di modi per prolungare la durata della vita e prolungare la loro presa sull’influenza e il piacere terreni.

Come si ottiene? Dai bambini.

Come per ogni altra secrezione ghiandolare e risposta endocrina nel corpo umano, la concentrazione, la potenza e l’abbondanza del potenziale adrenocromatico diminuiscono con l’età. Inoltre, la sovraesposizione ripetuta all’adrenocromo dell’adulto porta a nefasti effetti collaterali fisici e mentali tra cui convulsioni epilettiche, sintomi di Parkinson, schizofrenia e psicosi delirante. I professionisti della terapia di adrenocromo con dosaggio di massa hanno rapidamente appreso che i bambini erano la migliore fonte di estrazione per l’adrenocromo di massima potenza e che l’adrenocromo giovanile era bilanciato chimicamente in modo da ridurre gli orribili effetti collaterali della versione per adulti.

Ma come far sì che i bambini producano e secernano nel loro sistema le concentrazioni più elevate di adrenocromo prima dell’estrazione?

La risposta a questa domanda è un incubo mondiale decennale di sfruttamento psicosessuale che sta attanagliando il pianeta, guidato dalla frenesia adrenocromatica dell’élite mondiale, che lavora sempre freneticamente per evitare le devastazioni del ritiro dell’adrenocromo. Abuso sessuale di bambini e sacrifici di bambini: il rituale dell’Adrenocromo.

L’élite globale ha perfezionato l’uso di torture sessuali estreme, sodomia rituale satanicamente e stupro violento di bambini in rituali sessuali progettati specificamente per creare il massimo terrore nel corpo di un bambino, per sovraccaricare i loro sangue con adrenocromo, prima dell’estrazione con un ago e una siringa dalla base della parte posteriore del collo e della colonna vertebrale. I sopravvissuti a queste prove hanno riferito di essere stati legati, imbavagliati, violentati per ore e ore e urinati da adulti in abiti satanici prima di essere costretti a testimoniare, o in alcuni casi, persino di compiere l’uccisione rituale di un’altra vittima rituale di un bambino come culmine del rito, consentendo ai partecipanti adulti di estrarre il sangue della vittima per iniezione o ingestione.

Nella testimonianza giurata del tribunale, Paul Bonacci, un adolescente residente nella famosa casa di Boys Town del Nebraska per bambini senza fissa dimora e in difficoltà, ha descritto di essere stato rapito, trasportato dalla base aerea di Offutt di Omaha ad Andrews A.F.B. a Washington e costretto a prendere parte a simili riti e orge sessuali a Washington DC come presunta vittima dell’anello di prostituzione infantile.

Bonacci ha superato numerosi test di rivelatori di bugie nell’ambito di un’indagine che è stata infine fermata dall’FBI.

LA MANIPOLAZIONE DEI GIOVANI: IL CULTO LUCIFERINO E ALEISTER CROWLEY

Già negli anni venti figure eminenti come Walter Lippmann, Edward Bernays, avevano evidenziato l’importanza delle tecniche di propaganda per ottenere consensi e per controllare le masse.

Bernays fu uno dei primi a commercializzare metodi per impiegare il subconscio al fine di manipolare l’opinione pubblica: “Il Paese deve essere diretto da cittadini responsabili, da un’avanguardia e gli altri stiano buoni. Occorre quindi controllare ciò che pensano, irrigimentarli come soldati“.

Noam Chomsky, linguista, filosofo, teorico della comunicazione, afferma che “il ruolo degli intellettuali, da millenni oramai, consiste nel far in modo che la gente sia passiva, ubbidiente, ignorante e programmata”.

Risultati immagini per NUOVO ORDINE MONDIALE

Nel libro “Due ore di lucidità” Chomsky scrive che “quando le società si democraticizzano e la coercizione smette di essere uno strumento di controllo e di emarginazione…le élite si rivolgono naturalmente alla propaganda.

Le grandi aziende di pubbliche relazioni, pubblicità, arti grafiche, cinema, televisione…hanno innanzitutto la funzione di controllare le menti. Devono creare bisogni artificiali e far sì che le persone si dedichino a soddisfarli, ognuna per conto suo, isolata dalle altre”.

Risultati immagini per noam chomsky DUE ORE DI LUCIDITà

E’ la strategia concepita con cura dal centro di potere composto dagli uomini più ricchi e potenti del pianeta, il NWO (Nuovo Ordine Mondiale): la diffusione della “filosofia della futilità” come definita da Chomsky, in cui l’attenzione della gente è catturata dalle cose futili, dai consumi dettati dalla moda, dimenticando in tal modo concetti pericolosi come la compassione, la solidarietà, i valori umani.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Il trionfo del liberalismo, come definito da Alain De Benoist, “l’ideologia che mette la libertà al servizio del solo individuo”: libertà di possedere (di avere e non di essere), di agire unicamente secondo il suo proprio tornaconto, oltre e anche contro ogni forma di interesse collettivo e di bene comune. E allora in questo modello sociale ci si può drogare fino alla morte, sballarsi con ogni mezzo fina dalla tenera età, vivere la sessualità come strumento di piacere, privato di ogni componente affettiva e in cui la scelta del partner non si rifà a schemi prestabiliti, affittare l’utero e addirittura ambire alla gestazione maschile.  Promuovere la pedofilia, il cannibalismo fino a normalizzarli.

La morale in questa realtà non è contemplata perché ostacola la realizzazione dei desideri individuali.

Un modello sociale che si sposa bene con quello proposto da Aleister Crowley, occultista e ispiratore del satanismo razionalista, nella sua opera principale “Il Libro della Legge” in cui proclama l’avvento del Nuovo Eone, l’Eone di Horus: “Fai ciò che vuoi sarà la tua legge. Non vi è altra legge oltre Fai ciò che vuoi”.

Principi portati avanti dall’OTO, l’Ordine del Tempio d’Oriente, o Ordine dei Templari Orientali, un corpo iniziatico internazionale di uomini e donne, il cui scopo è insegnare e promuovere le dottrine e le pratiche del sistema filosofico e religioso dell’occultista e conosciute come Thelema (“Volontà” in greco):

“Dovrebbe essere chiaro da quanto detto sopra che la Legge di Thelema “Fai ciò che vuoi” debba essere una logica regola di condotta per chiunque accetti quanto premesso sopra, poiché la Volontà ultima di ogni essere cosciente deve essere di aumentare la sua esperienza generale tanto da comprendere e conoscere se stesso, cosa che egli può fare solo studiando e comprendendo l’intero universo. Il fatto che questo compito sia infinito non è di detrimento al processo, ma rende tutto più interessante. È la via del tao. La definitività̀ stuferebbe…Aver pietà per un’altra persona implica che tu sei superiore a lui, e non riesci a riconoscere il suo diritto assoluto ad esistere per come è. Ti dichiari superiore a lui, un concetto profondamente opposto all’etica di Thelema”.

Ma se nel satanismo razionalista è l’uomo il centro dell’universo nel culto luciferino, sposato dal NWO, Lucifero simboleggia i poteri cognitivi dell’uomo, l’incarnazione della scienza e della ragione, la via per ottenere successo e potere attraverso riti e offerte.

Il suo obiettivo consiste nella dissoluzione di tutte le religioni oggi esistenti, per realizzare una nuova religione dell’umanità: quella luciferina dell’Uomo, che non avrà freni, né senso del limite, ma sarà tutto proteso alla soddisfazione degli istinti, delle passioni, all’espansione illimitata del piacere e del potere personale.

I principali strumenti di diffusione della nuova religione satanica sono oltre che figure intellettuali, i cantanti, le star dello spettacolo, gli idoli di Hollywood, che sono in grado di esercitare la massima presa su di un pubblico sempre più superficiale, omologato e manipolabile.

Risultati immagini per bambola gender
La barbie trans con il pisello

L’opera dei militanti è già iniziata da tempo e ora galoppa a vista d’occhio, con i risultati che sono ben evidenti agli occhi di tutti noi.

VIETATO “VIETATO FUMARE”

Risultati immagini per danni da marijuana cervello

A seguito di un ricorso presentato ad ottobre, la Corte di Cassazione il 19 dicembre ha emesso una sentenza che stabilisce che:

“Non costituiscono reato le attività di coltivazione di minime dimensioni svolte in forma domestica. Attività di coltivazione che per le rudimentali tecniche utilizzate, lo scarso numero di piante ed il modesto quantitativo di prodotto ricavabile appaiono destinate in via esclusiva all’uso personale del coltivatore.”

 Ciò è avvenuto nonostante i dati presenti nella relazione annuale sullo stato delle varie dipendenze in Italia nell’anno 2018, diffuso dal Dipartimento per le politiche antidroga della Presidenza del Consiglio, accolta nell’indifferenza totale da parte del mondo della comunicazione e del governo. Del resto i risultati dimostrano l’insuccesso delle politiche preventive e d’informazioni attuali.

In sintesi la diffusione delle sostanze stupefacenti ha raggiunto un terzo della popolazione giovanile; a ciò si associa l’insuccesso della prevenzione, correlata al grado di consapevolezza e l’inesistenza del recupero.

Nella relazione emerge quanto segue:

Un terzo degli studenti italiani – il 33,6%, corrispondente a 870.000 ragazzi circa – ha utilizzato almeno una sostanza drogante durante la propria vita; un quarto – il 25,6%, corrispondente a 660.000 studenti – ne ha fatto uso nel 2018.

I derivati della cannabis – marijuana e hashish, oltre alle piante – sono lo stupefacente maggiormente diffuso: interessano il 58% delle operazioni antidroga, il 96% del totale dei quantitativi sequestrati, l’80% delle segnalazioni ai sensi dell’art. 75 DPR n. 309/1990 (la detenzione che non costituisce illecito penale bensì solo amministrativo), il 48% delle denunce all’autorità giudiziaria.

Il consumo di cannabis è definibile “rischioso” per un giovane consumatore su quattro: circa 150.000 studenti tra i 15 e i 19 anni sono risultati positivi al CAST-Cannabis Abuse Screening Test, che per le quantità e le modalità di utilizzo della sostanza renderebbero necessario un sostegno clinico per affrontare gli effetti del consumo.

L’utenza dei servizi per le tossicodipendenze in trattamento per uso primario di cannabis rappresenta l’11% del totale, e i ricoveri ospedalieri da imputare a questa sostanza sono il 5%, di quelli direttamente droga-correlati. La causa della mancata corrispondenza fra uso e trattamento è, tra le altre cose, conseguente al fatto che il 78% degli studenti assuntori di derivati della cannabis sono all’oscuro degli effetti che le sostanze avrebbero avuto, a fronte di un media di principio attivo – il THC – riscontrata in esse pari al 12 % per la marijuana e al 17% per l’hashish.

I ricoveri ospedalieri direttamente droga-correlati nel 2017 (ultimo dato disponibile) sono stati 7.452, con un aumento del 14% rispetto all’anno precedente. Il 52,4% dei ricoveri sono stati attribuiti all’utilizzo di sostanze miste o non identificate: il 21,1% ad oppioidi, il 20% a cocaina, il 5,4% a cannabinoidi, lo 1,1% ad amfetamine e allucinogeni. Indicano, inoltre, un incremento di circa il 12% delle violazioni contestate per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti: 5.289 contro le 4.742 nel 2016. A esso corrisponde la crescita rispetto agli anni precedenti delle rilevazioni dei Carabinieri relative agli incidenti stradali con lesioni a persone con almeno un conducente sotto l’effetto di sostanze psicoattive: sono stati 1.048 (pari al 3,2% del totale degli incidenti rilevati) ed hanno provocato 1.893 feriti e 40 vittime. Sono numeri sottostimati: il secondo perché tiene conto solo del lavoro dell’Arma, il primo perché non considera i rilievi operati dalle Polizie locali.

Nel 2018 i decessi direttamente attribuibili all’uso di sostanze stupefacenti sono stati 334, con un aumento di quasi il 12,8% rispetto all’anno precedente.

Nella Relazione il totale dell’assistenza socio-sanitaria ammonta per le tossicodipendenze complessivamente a 1.810.433.498 euro: il 79,4% riguarda i servizi pubblici per le dipendenze, il 16% le comunità terapeutiche, il 4,6% è assorbito dall’assistenza ospedaliera. Restano fuori voci significative, in primis i danni da incidenti stradali.

In merito alla sentenza, la Comunità di San Patrignano ha riferito in una nota: “Esprimiamo la nostra più viva preoccupazioneper le eventuali conseguenze che, da questa decisione, si potrebbero riverberare negativamente sul nostro sistema sociale”. Aver reso, infatti, lecita la possibilità di coltivare la sostanza stupefacente in un ambiente domestico “inciderà negativamente sull’educazione dei minori che cresceranno, sempre di più, nella convinzione che l’utilizzo di cannabis sia innocuo e socialmente condiviso nello strisciante e progressivo percorso verso la legalizzazione che da anni è ormai in corso nel nostro Paese”.    

Dello stesso parere è lo scienziato, fondatore dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri, Silvio Garattini che in un’intervista afferma quanto segue: “Penso sia molto grave. Non possiamo nemmeno più parlare di tolleranza ma di vero e proprio scarico di responsabilità. Da parte della società dovrebbe esserci uno sforzo enorme per evitare che i giovani cadano nella schiavitù della droga e invece accade esattamente il contrario”.

Risultati immagini per silvio garattini

In relazione al messaggio inviato ai giovani e alla percentuale THC contenuta continua così: “Tremendamente sbagliato. Di fronte a ragazzi che si drogano e si riempiono di alcol non possiamo dire che la cannabis si può coltivare in balcone, come fosse basilico, per uso personale.

Non ci sono soglie tollerabili e non tollerabili. La differenza la fa anche il numero di canne che si fumano nell’arco della giornata, magari una in fila all’altra, non solo la percentuale di THC, che tra l’altro nella sentenza non è nemmeno specificata. Non c’era bisogno di aprire negozi che vendessero prodotti a base di marijuana, non abbiamo fatto altro che alimentare un certo tipo di cultura. Realizzare i cannabis shop ha dato l’impressione che questa sostanza potesse essere assimilata a un alimento.

Il cervello dei ragazzi si evolve fino ai 16-18 anni. Se un giovane fuma, avrà problemi di memoria, di concentrazione, di apprendimento. Farà fatica a prendere delle decisioni, come se fosse sotto una sorta di sedazione. Ci sono studi che dicono che, dopo quindici anni, si sviluppino più facilmente malattie psichiche. Penso sia molto importante mantenere fra i giovani l’idea che la cannabis sia una droga e possa dare effetti molto importanti anche a distanza di tempo se si assume in fase giovanile.

Risultati immagini per danni da marijuana cervello

Le droghe light aprono la porta all’uso di altri tipi di droghe più pesanti. Se alziamo la soglia della tollerabilità e prendiamo certe decisioni con leggerezza, non ci rendiamo contro che facilitiamo questo processo.

Analizzando i campioni di acqua prelevati, ci siamo resi conto che l’utilizzo di droghe è raddoppiato. Sia per quanto riguarda la cannabis, sia per quanto riguarda la cocaina, poiché rispetto a un tempo costa molto meno e quindi risulta più accessibile ai giovani. E in una fase come questa, dove l’allarme droga è alto in tutte le scuole, che facciamo? Consentiamo l’uso personale della cannabis”.

Spesso quando scrivo articoli sulle droghe leggere l’obiezione classica è che la legalizzazione combatte il mercato illegale.

Ascoltiamo cosa ha da dire sull’argomento il Procuratore Nicola Gratteri, impegnato in prima linea contro la ‘ndrangheta, sotto scorta dall’aprile del 1989, attualmente procuratore aggiunto a Reggio Calabria e a cui va il merito di aver coordinato e realizzato un recente blitz che ha permesso l’emissione di misure cautelari nei confronti di 330 persone, tra presunti boss di ’ndrangheta, affiliati, politici e professionisti.

Alla domanda se è favorevole alla legalizzazione delle droghe leggere risponde che:

  1. Dal punto di vista scientifico non esiste più la differenza tra droghe pesanti e leggere perché quelle attuali hanno un THC che ha un effetto stupefacente 4 volte superiore rispetto al passato, in quanto la pianta di marijuana viene modificata geneticamente, per resistere agli agenti atmosferici.
  2. La legalizzazione non allontana i giovani dalla criminalità organizzata perché questo disegno di legge afferma che la marijuana può essere venduta in farmacia con un certificato medico che attesti la sua tossicodipendenza; è noto che la droga in questione si consuma nelle scuole medie e pertanto questo disegno non tutela i ragazzi dai dieci ai diciassette anni che continuerebbero pertanto a rivolgersi al mercato nero.
  3. Molti affermano che se si legalizzano le droghe leggere lo Stato incasserà dalle tasse sulla vendita 4 miliardi e mezzo di euro l’anno, stesso ragionamento che è stato effettuato per le slot machine, dalle quali lo Stato ha previsto di incassare 2 miliardi e mezzo.

Oggi tuttavia non si calcolano i costi sanitari conseguenti alla ludopatia che coinvolge i ragazzini e i pensionati. Quest’ultimi spesso bruciano nel gioco d’azzardo la pensione entro la prima settimana del mese, portandoli ad assumere un comportamento analogo a quello dei tossicodipendenti. Quindi è stupido dire che è un motivo per fare cassa.

Inoltre:

  1. Secondo lo studio di chi è favorevole alla legalizzazione delle droghe leggere un grammo in farmacia costerà 12 euro circa. Ma se al mercato nero costa 4 o 5 euro al grammo perché la gente dovrebbe comprarla in farmacia a un costo pari al doppio, tenuto conto che attualmente la gente va a fare benzina al self service per risparmiare?
  2. L’uso sistematico della marijuana porta alla diminuzione dello spessore della corteccia cerebrale dove risiede la memoria e determina un incremento della slatentizzazione della schizofrenia, degli incidenti stradali e un aumento di violenza secondo studi fatti dal Colorado. Quindi chiunque viene a parlare di questa realtà prima si documenti.

Concludo riportando i dati ISTAT relativi all’uso di alcol, nonostante esista una legge che vieta gli alcolici fino a 18 anni e sia legalizzata.

Nel 2018 il 66,8% della popolazione di 11 anni e più ha consumato almeno una bevanda alcolica nell’anno, percentuale in aumento rispetto al 65,4% del 2017.

Secondo il dottor Gianni Testino, presidente della società italiana di alcologia, “fino a 25 anni qualsiasi consumo settimanale di alcol è dannoso e va a impattare sulla salute dei giovani nel futuro. L’etanolo che è nella birra, nel vino e nei superalcolici è tossico e può dare dipendenza. Il fegato che deve eliminare l’etanolo è immaturo fino a circa vent’anni e qualsiasi dosaggio rimane nell’organismo per un periodo di tempo molto superiore rispetto a un adulto e ha tutto il tempo per danneggiarlo dal punto di vista fisico. Dal punto di vista psichico, visto che la maturazione del cervello è fra i 20 i 25 anni, bere al di sotto di questa età predispone alla dipendenza dall’alcol.

Non esiste un livello soglia di sicurezza. Il mondo degli adulti dovrebbe fare di tutto affinché i ragazzi evitassero di bere alcol. I nostri corsi si rivolgono ai bambini già dalla quinta elementare proprio perché imparino loro a dire a no e a capire che diventare grandi significa dire no al fumo, all’alcol e alle sostanze stupefacenti. Bisogna renderli forti con l’informazione”.

I dati riportati in questo articolo dimostrano chiaramente la carenza di informazione, di prevenzione e di controllo del nostro Stato verso l’uso e abuso di sostanze da parte dei giovani, sempre di più avviati verso uno stile di vita dedito allo sballo.

Ciò andrà ad incidere necessariamente sui costi sociali e sanitari, come spiegato correttamente dal Procuratore Nicola Gratteri, ma cosa ancora più grave è l’indifferenza e la superficialità con cui si affrontano questi argomenti nel mondo adulto.

L’uso farmacologico della cannabis deve avvenire in ambito ospedaliero e non deve essere una giustificazione a terapie fai da te, a cui siamo sempre più abituati o all’utilizzo incondizionato delle droghe leggere.

Il risultato della politica attuata fino ad ora ce l’abbiamo davanti agli occhi, guardando i nostri ragazzi. Fin dove ci vogliamo spingere? Ma soprattutto che futuro vogliamo per i nostri ragazzi?

Le droghe devono essere combattute tutte, indiscriminatamente. Non esiste una dipendenza di serie A o di serie B, esiste LA DIPENDENZA e le sue conseguenze.

erosione cervello da metanfetamine
Danni cerebrali da uso di metanfetamine: perdita del tessuto cerebrale di oltre il 5% rispetto ai non consumatori. Altera gravemente le strutture encefaliche e le funzioni cognitive
cervello consumatore di cocaina
Danni cerebrali da uso di cocaina: diminuzione dell’attività cerebrale, in particolar modo nella regione dei lobi frontali, che presiede la capacità di pianificare, prendere decisioni e regolare gli impulsi del comportamento, la stima dei pericoli
cervello consumatore di cannabis

Questa sentenza ci fa capire quanto teniamo ai nostri giovani.

Immagine correlata

Papa Francesco che fine ha fatto il primo comandamento?

Dalla Sacra Bibbia: “Esodo, 20 1. Dio allora pronunciò tutte queste parole: 2. «Io sono il Signore, tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d’Egitto, dalla condizione di schiavitù: 3. Non avrai altri dei di fronte a me. 4. Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù nel cielo né di ciò che è quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra. 5. Non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai. Perché io, il Signore, sono il tuo Dio, un Dio geloso, che punisce la colpa dei padri nei figli fino alla terza e alla quarta generazione, per coloro che mi odiano,”

Nel mese di ottobre ci fu molto scalpore  a causa della pubblicazione di immagini o figure utilizzate nella cerimonia nei giardini vaticani all’inizio del sinodo panamazzonico e nella processione dalla basilica di San Pietro all’Aula sinodale, a cui ha preso parte anche Papa Francesco.

Una parte dei cattolici condannò questi atti come se fossero un’adorazione della “madre terra” e di altre “divinità” al punto che le statuette indigene amazzoniche furono rubate dalla chiesa di Santa Maria in Traspontina e gettate nel Tevere.

Immagine correlata
Immagine correlata

Un articolo dell’Osservatorio Romano scrisse che, in realtà, non ci fu nessun culto idolatrico ma che queste statuette e riti rappresentavano “simboli di realtà ed esperienze amazzoniche, con motivazioni non solo culturali , ma anche religiose, ma non di adorazione, perché questa si deve solo a Dio”…descrivendo che “Nel Documento di Aparecida diamo l’appellativo “madre” alla sorella terra, seguendo l’esempio di san Francesco d’Assisi, che non era idolatra: «Con i popoli originari dell’America, diamo lode al Signore che ha creato l’universo come uno spazio per la vita e la convivenza di tutti i suoi figli e figlie, lasciandoceli come segno della sua bontà e della sua bellezza. Anche la creazione è manifestazione dell’amore provvidente di Dio; ci è stata data affinché ce ne prendiamo cura e la trasformiamo in fonte di vita degna, per tutti. Sebbene oggi si sia diffusa una cultura di maggior rispetto per la natura, percepiamo chiaramente in quanti modi l’uomo, ancora, minaccia e distrugge il suo habitat. “Sora nostra madre terra” (Cantico di frate Sole, v. 9) è la nostra casa comune e il luogo dell’alleanza di Dio con gli esseri umani e con tutta la creazione.”

E’ il 24 dicembre e canale 5 manda in onda il concerto di Natale, visto da 1.7 mln di telespettatori, condotto nella sala Nervi.

Immagine correlata

Anche in questa situazione un twitter di Marco Tosatti  rimanda a un suo articolo che scrive quanto segue: Alla vigilia della nascita di Gesù Cristo, abbiamo potuto vedere una signora india (latino americana) che insegnava a tutti, prelati, vescovi, pubblico, presentatrice e chi più ne ha più ne metta a incrociare le braccia sul petto, in una specie di rituale che difficilmente avranno compiuto i pastori chiamati dall’angelo. Perché? Perché in quel modo, spiegava, la signora  “Sentirete una forte vibrazione. È il cuore.  Il vostro cuore, ma anche il cuore della Madre Terra. Dall’altro lato, dove c’è il silenzio, è lo Spirito. Lo Spirito che permette di sentire il messaggio della Madre. Per noi popoli indigeni, la madre terra, la Hicha Gueia, è tutto. È la Madre che ci dà gli alimenti, il cibo, l’acqua sacra, le piante medicinali; e quello che offriamo alla terra è per renderle omaggio, la placenta e i primi capelli che ci tagliamo. Per noi la Madre Terra è fondamentale, la nostra connessione con essa è costante, come si sente il polso, come si sente il cuore”.

L’immagine di queste persone con le braccia incrociate sul petto mi ha subito portato alla mente un altro personaggio che amava farsi fotografare in questo modo:  Aleister Crowley.

Secondo A. Crowley, ispiratore del satanismo, l’universo è animato da un movimento ciclico, alla base della teoria degli Eoni, ossia cicli che vanno da un minimo di 1461 anni (ciclo di Sirio) a duemila anni, come l’Eone. L’attuale Eone sarebbe quello di Horus, iniziato da poco, caratterizzato dal sorgere di religioni quali l’ebraismo, il buddismo e il cristianesimo.

Se nell’Eone di Osiride si comprese che l’uomo deve morire per poter vivere, nell’Eone di Horus, secondo Crowely «noi sappiamo che ogni evento è una morte, soggetto ed oggetto si uccidono a vicenda, e ognuna di queste morti è essa stessa vita». In questo ciclo “la parola del peccato, restrizione” non ha più ragione di esistere e “fa’ ciò che vuoi” diventa “tutta la Legge” come descritto nel suo “Libro della Legge”.

E se le braccia incrociate mi creano già inquietudine la Madre Terra non è da meno perché mi riporta alla Wicca.

Religione moderna, centrata sulla Terra, con radici nelle pratiche dei nostri antenati sciamani. I suoi praticanti, i Wiccan, onorano i poteri vivificanti e l’energia rigenerante della natura, i suoi cicli, mediante l’adorazione rituale e il loro impegno a vivere in equilibrio con la Madre Terra.

Le divinità che sono, infatti, venerate sono implicite nella natura stessa e sono formate da due principi opposti e complementari: la Dea (Dea Triplice o Dea Madre) e il Dio (o Dio cornuto).

  • La Dea Madre, collegata alla terra e alle tre fasi della vita della donna (giovinezza, maturità, vecchiaia), così come alle tre fasi lunari (crescente, piena, calante)

Il Dio cornuto, legato ai boschi, agli animali e alla sessualità.

Tutto ciò che è vitale è formato dai 5 elementi fondamentali (aria, acqua, fuoco, terra, spirito), che sono rappresentati attraverso il simbolo del pentacolo all’interno di un cerchio.

Molti Wiccan entrano in connessione con le energie divine della Natura attraverso riti magici, che includono anche ingredienti come candele, cristalli ed erbe, eseguiti nei Sabbats e nei Esbats.

Risultati immagini per rito sabba streghe wicca
1° rituale collettivo a distanza per Madre terra e tutte le creature organizzato da il Grimorio dello stregone e Wicca e Neopaganesimo in Puglia e Basilicata

La sensazione che ne deriva, da semplice cattolica, è un mix di simbologia e di riti che sfociano addirittura in religioni come il satanismo, che vede il cattolicesimo come il peggior nemico, da distruggere con ogni mezzo.

Cosa intendiamo allora per ecumenismo? L’incontro delle religioni nel rispetto dei riti e devozioni di ognuna? L’ospite non dovrebbe adeguarsi alle usanze del luogo, da vivere come spettatore per non offendere la propria religione? E’ così indispensabile condividere i riti che non appartengono alla nostra religione? Sono tante le domande che m’invadono in questo periodo e con esse anche i dubbi su ciò che stiamo vivendo come devoti di Cristo e di Maria.

Francesco ospita il Dio serpente alato come parte del programma di scambio di divinità
Io porrò inimicizia fra te e la donna,
e fra la tua progenie e la progenie di lei;
questa progenie ti schiaccerà il capo
e tu le ferirai il calcagno. (Genesi 3:15 – La Bibbia) Egli afferrò il dragone, il serpente antico,
cioè il diavolo, Satana (…)
E il diavolo che le aveva sedotte fu gettato nello stagno di fuoco e di zolfo,
dove sono anche la bestia e il falso profeta;
e saranno tormentati giorno e notte,
nei secoli dei secoli. (Apocalisse 20:2,10)
Immagine correlata