L’èlite occulta e la normalizzazione del cannibalismo

Mai come in questo periodo i controllori planetari hanno utilizzato gli effetti negativi dei mass media come strumento efficace per esercitare un potere centralizzato, aumentare il controllo sulla popolazione globale dipendente dal digitale e di conseguenza esercitare una maggior influenza sui giovani.

La loro attività è come la nebbia che oscura la visuale e che non puoi afferrare. Composta da tante piccole goccioline d’acqua, di per sé insignificanti ma che insieme sono in grado di creare un importante fenomeno meteorologico.

La cultura luciferina degli illuminati è comparabile.

I singoli elementi lavorano uniti per modificare culturalmente la nostra società, agendo soprattutto sulle persone più fragili e quindi più facilmente manipolabili.

I principali strumenti di diffusione della nuova religione satanica sono i cantanti, le star dello spettacolo, gli idoli di Hollywood, gli stilisti, i produttori di giocattoli, di videogiochi e molti altri ancora; il terreno su cui seminare è sempre più fertile grazie a un pubblico sempre più superficiale, omologato e manipolabile.

Molti personaggi famosi, come descritto anche da Robert David Steele, sono controllati attraverso la programmazione Monarch. Elevati allo status di superstar (indipendentemente dal livello di talento), in modo da diffondere alle masse globali delle giovani generazioni un messaggio e un tema con un minimo comune denominatore: la promozione della promiscuità sessuale, la confusione di genere, la violenza caotica e la perversione diabolica attraverso immagini e suoni satanici subliminali e palesi.

Terry Richardson: fotografo e regista statunitense. Ha realizzato campagne pubblicitarie per Sisley, Tom Ford, Yves Saint Laurent, Marc Jacobs e per riviste come Vogue, Rolling Stones, Vanity Fair.

Attraverso questo processo, la presenza dell’idolo Satana è forte nella società: i simboli, i nomi, i testi delle canzoni, i giochi di ruolo, sono spesso ispirati a lui. È diffuso il commercio di oggetti ispirati a Satana, alla stregoneria, al voodo.

Un bambino o un adolescente, bombardato da questi messaggi, struttura un pensiero di tipo magico, che lo predispone all’avvicinamento al satanismo.

Attraverso YouTube, Facebook, Twitter e Google, ricorrendo alla crescente censura e trasformando in “fake news” le verità scomode, i luciferini sopprimono la verità, sostituendola con una creata ad arte dai propagandisti del Deep State.

La concentrazione ossessiva di Hollywood su temi riguardanti forze maligne soprannaturali, occulte e demoniache non è un caso ma opportunatamente calcolato dall’élite occulta.

Lo scopo non è solo quello di generare grandi incassi al botteghino, ma di   abbassare anche il senso di moralità ed etica delle masse.

I film horror per esempio sono un canale di flusso inarrestabile di messaggi subliminali nascosti, che promuovono valori distorti e depravati, in grado di desensibilizzare e intorpidire gli umani a livelli estremi di violenza e perversione.

I luciferini, normalizzando costantemente il sesso gratuito, la morte e il massacro della vita innocente, effettuano un lavaggio del cervello delle masse, come ulteriore mezzo per ottenere il controllo assoluto su tutta la popolazione umana.

A questi si affiancano i crescenti messaggi e immagini apertamente demoniaci, sette giorni su sette, proposti dalle industrie televisive, musicali e dei videogiochi di Hollywood.

Attraverso la sua ricerca per il suo film finale “Eyes Wide Shut“, il defunto regista di Hollywood, Stanley Kubrick, ha catturato la vera essenza dell’agenda distruttiva di tali signori, rivelando i loro segreti interiori. 

Nicole Kidman ha dichiarato che, mentre lavorava al film del 1999, Stanley Kubrick le ha insegnato: … Come funziona il mondo e chi ha davvero il controllo dietro le quinte. Stanley mi ha detto che il mondo è gestito da pedofili. Ha studiato le società segrete per tutta la vita, ne è stato affascinato, e ha detto che le élite, le società top secret, sono piene di uomini con una certa predilezione. Sono legati insieme, in qualche modo, dalla pedofilia. Si conoscono tutti i segreti oscuri dell’altro. Non c’è via d’uscita per nessuno di loro. È un legame a vita. Anche se uno di loro voleva andare dritto, pentirsi, per così dire, non può. I suoi pari lo abbatteranno. Ci rimangono fino alla morte, portando il mondo alla rovina”.

L’ossessione romantica di Hollywood sul vampirismo e gli zombi non è un caso, promuovendo metodicamente un’immagine del consumo di sangue umano come sostentamento della linfa vitale, che porta alla vita eterna.

Il vampirismo è presentato, casualmente, come se fosse una mera scelta di vita, e non, come dichiarano i “vampiri” stessi, reale bisogno fisico, proprio come qualsiasi altra sostanza che crea dipendenza.

Negli ultimi anni, grazie anche alla saga The Twilight, la figura del vampiro ha assunto un connotato completamente diverso da quello del passato: affascinante, misterioso, sensuale.

Oltre all’assunzione di sangue umano e di adrenocromo, come elisir della giovinezza e sostanze energetiche, l’élite occulta, nel corso dei loro riti, si diletta in pratiche di cannibalismo, che rientra tra i progetti da normalizzare. Infatti il cannibalismo è più popolare di quanto si possa immaginare.

Tema presente in alcuni testi e video musicali di artisti famosi.
Date al diavolo un bimbo per cena” Lorenzo Jovannotti:

“Date al diavolo un bimbo per cena, uno due tre ragazzini. Date al diavolo un bimbo per cena, dieci cento mille bambini”.

Katy Perry – Bon Appétit  

Keshia- Cannibal

Lady Gaga

Cannibal Corpse

Il cantante dei Tool: Sommelier per cannibali

Consigli ai giovani cannibali che vino accompagnare mentre si cibano di un’altra persona: “Il naso è tutta cartilagine, quindi meglio una birra. Il gusto del naso è più simile ad un hotdog o ad un wurstel, vale anche per le labbra.
La lingua è più carnosa, ha bisogno di qualcosa di più corposo: io opterei per uno shiraz stagionato, ma anche un barolo andrebbe benissimo, se servita cruda. Sì, una lingua con olio di oliva e erbe ha proprio bisogno di un bel barolo”.

Beatles

Santa Clarita Diet, è una serie proposta da Netflix e pubblicata il 2017, che propone una dieta sanissima a base di proteine umane.

Le terrificanti avventure di Sabrina.

Una serie di Netflix, molto seguita dai ragazzini, in cui è presente una quantità significativa di sangue, di satanismo e di cannibalismo.

Nell’episodio 5 della prima stagione, Sogni in una casa stregata, Zia Zelda, in un  sogno, uccide un bambino per darlo in dono al Signore Oscuro e sullo schermo si vede la testa arrostita del bambino in un vassoio.

Nell’episodio 7, Il banchetto dei banchetti, Prudence diventa la regina della festa. Cosa significa? Che sarà sacrificata e mangiata dal resto della congrega con grande gioia della predestinata.

Hollywood e le élite occulta utilizzano eventi per normalizzare il cannibalismo.

Foto scattata a un ballo in maschera tenuto dalla famiglia Rothschild nel 1972 dove sul tavolo da pranzo c’erano finti cadaveri.
Il Paradiso del diavolo: evento denominato da Marina Abramovic e Lady Gaga che si è tenuto al Watermill Center nel 2013.

Il quartier generale della campagna Clinton aveva un dipinto raffigurante due uomini che mangiavano un altro uomo disteso su un tavolo.

Sulla rivista Time un articolo, pubblicato nel 2016, commenta il quadro: “Meet the Man Behind Hillary Clinton’s Campaign”

“Sul muro del suo ufficio nel quartier generale di Hillary Clinton a Brooklyn, il presidente della campagna John Podesta ha un dipinto ad olio preso in prestito dal fratello lobbista, che è un appassionato collezionista d’arte. L’immagine mostra due uomini curvi su un tavolo da pranzo, con coltelli e forchette. Sul tavolo giace un uomo in giacca e cravatta che assomiglia vagamente a Podesta. “È meglio essere il tipo con la forchetta”, chiede retoricamente Podesta ai suoi colleghi, se fanno domande sull’immagine, “o il ragazzo sul tavolo?”.

8 risposte a “L’èlite occulta e la normalizzazione del cannibalismo”

  1. SALVE
    Io le chiedo: dopo aver raccolto tutta questa testimonianza, prove, fatti, bibliografia, chi legge, secondo lei , cosa deve pensare/fare?

    MI pare un articolo ben scritto nella mia ignoranza di non-giornalista, ma oscuro, nero, ansiogeno , e che invoca paura, e zero speranza.

    Mi chiedo che sensazioni voleva evocare e se forse ci aveva pensato mentre lo scriveva.

    C’e’ luce in questo articolo? io personalmente lo vedo buio come i fatti che racconta, forse piu’ nero di quel che Nero che si individua il nemico nell’articolo. E’ ovvio che i fatti raccontati sono di per se’ terribili, l’intenzione era di incutere paura o dare strumenti ? io non lo so.

    mi scusi signora, non voglio essere critica, voglio solo capire .

    1. Gentile Silvia la luce la vedo solo nella presa di coscienza delle persone. Da medico le porto un esempio. Quando si scopre di avere un tumore al seno, in quel momento, vedi solo il buio. Se avessi fatto finta di niente, ignorato la malattia, non avresti risolto il problema ma ottenuto morte certa. La presa di coscienza ti permette di curare il cancro e di ottenere la guarigione. Lo stesso in questo caso. Non posso indorare la pillola purtroppo, anche se mi piacerebbe. Voglio creare disgusto verso un mondo che vuole corrompere i nostri figli e attivare una maggior attenzione a cosa guardano o come vivono. Non si può rinchiudere i ragazzi in una campana di vetro, ma si deve conoscere per parlare con loro, affinché siano loro a creare un futuro migliore di quello che gli abbiamo consegnato. Noi abbiamo l’obbligo morale di tutelarli. La nostra realtà, se è sana, viene minata da questo mondo in minima parte ma per loro il discorso può essere diverso. Le auguro una buona giornata.

      1. Cʜɪᴜɴϙᴜᴇ ᴠᴏɢʟɪᴀ ꜱɪɴᴄᴇʀᴀᴍᴇɴᴛᴇ ʟᴀ ᴠᴇʀɪᴛà è ꜱᴇᴍᴘʀᴇ ꜱᴘᴀᴠᴇɴᴛᴏꜱᴀᴍᴇɴᴛᴇ ғᴏʀᴛᴇ.(F.M.Dᴏꜱᴛᴏᴇᴠꜱᴋɪᴊ) . Dire la verità è un dovere morale verso se stessi e verso gli altri. Se ci si lascia fermare dal disgusto e dalla repulsa suscitata dal racconto di certi fatti, significa che non siamo abbastanza forti, psicologicamente, per affrontare il lato oscuro della natura umana.

  2. Brava sig. ra Giudice, fa bene a parlare di queste cose che sono purtroppo reali e diffusissime. Ci viene fatto un vero e proprio lavaggio del cervello, bisogna denunciare questi macabri piani al fine di scuotere le coscienze intorpidite.

  3. Buongiorno.

    Ho scoperto per caso il Suo sito, curiosando in rete per verificare quanti hanno capito la VERA origine della truffa letteralmente di origina satanica che stiamo vivendo.
    Imprescindibili i Suoi riferimenti alla pedofilia e ai sacrifici umani per “ingraziarsi” gli spiriti maligni per il compimento della “Grande Opera”. Sono trent’anni che, da profano, studio (sicuramente superficialmente) tali argomenti.
    E volevo farLe i complimenti. Non molli !

  4. always i used to read smaller articles or reviews which also clear their motive, and that is also happening with this piece of writing
    which I am reading now.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.