“A Children’s book: il progetto di NWO continua

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è immagine.png

Capita sovente di leggere articoli o post sul New World Order (NWO), il Nuovo Ordine Mondiale, obiettivo degli Illuminati.

Per taluni è peculiarità dei complottisti, per altri verità.

Chi sono gli Illuminati? E’ una società segreta, organizzata gerarchicamente secondo un modello piramidale, simbolo che li caratterizza e che spesso viene raffigurato con un occhio all’interno: l’occhio di Horus.

Immagine correlata

E’ un gruppo ristretto formato da famiglie potenti, regnanti, capi di Stato, rappresentanti della Commissione europea, banchieri e uomini d’affari.

Il loro obiettivo è quello di controllare la popolazione mondiale e di imporre i loro principi che hanno le loro basi sul culto Luciferino, fulcro del loro credo mistico.

Per ottenerlo è necessario raggiungere i seguenti punti:

  1. Stabilire un unico Governo Mondiale, una chiesa unificata e un unico sistema valutario sotto la loro direzione.
  2. Provocare la distruzione di ogni identità nazionale e di ogni sentimento patriottico.
  3. Distruggere il culto religioso e in particolare quello cristiano per dar spazio al loro credo.
  4. Istituire particolari strumenti di manipolazione mentale.
  5. Causare la fine di ogni tipo di industrializzazione e portare la “società a crescita zero post-industriale”
  6. Incoraggiare ed eventualmente legalizzare l’uso delle droghe e fare della pornografia una realtà normale, inclusa la pedofilia.
  7. Provocare lo spopolamento delle grandi città
  8. Cancellare ogni tipo di sviluppo scientifico che non sia a vantaggio degli Illuminati.
  9. Causare la morte di tre miliardi di persone, da loro definiti “mangiatori inutili” attraverso le guerre e la carestia, il cannibalismo.
  10.  Indebolire la fibra morale della nazione e aumentare la disoccupazione, di conseguenza la depressione con conseguente incremento dell’uso di droghe e alcool e distruzione della famiglia.
  11.  Impedire il libero arbitrio
  12.  Accrescere il fondamentalismo cristiano
  13.  Favorire l’espansione di culti religiosi come la Fratellanza musulmana, il fondamentalismo islamico e i sikh
  14.  Incrementare la libertà religiosa in modo da sminuire le religioni esistenti, specie quella cristiana.
  15.  Determinare il crollo delle economie mondiali e generare il caos politico.
  16.  Assumere il controllo delle politiche estere e nazionali degli Stati Uniti.
  17.  Appoggiare l’ONU (Nazioni Unite), il FMI (Fondo Monetario Internazionale), la Banca Mondiale e la Corte Mondiale
  18.  Distruggere la sovranità di tutte le nazioni
  19.  Organizzare un apparato terroristico mondiale (Isis…)
  20.  Controllare l’istruzione pubblica.

I media sono uno degli strumenti di diffusione della loro cultura individualista, nichilista e luciferina, insieme all’appoggio di molti persone di spettacolo, loro seguaci, in grado d’influenzare la cultura di massa, specie i giovani. Attraverso questi strumenti la popolazione giovanile è sempre più avvicinata al loro credo satanico, abituandoli a vivere sulle apparenze e a soddisfare unicamente i loro piaceri e ogni forma di depravazione.

La finestra di Overton (The Overton Window) è uno degli strumenti persuasivi e manipolatori più utilizzati nella società odierna.  

Concetto introdotto dal sociologo Joseph P. Overton, secondo  il quale, attraverso sei fasi, si può spostare l’opinione pubblica rispetto a una certa idea, inaccettabile in passato e legalizzata nella società attuale.

In che modo? Attraverso un bombardamento mediatico che spinga a normalizzare un determinato concetto.

E’ ciò che è successo per la teoria gender, per il matrimonio tra omosessuali, per l’eutanasia ed è ciò che sta succedendo per l’imposizione del culto luciferino nei giovani.

Attraverso i videogiochi, le serie televisive, la moda, i libri, proposti già dalla tenera età, si normalizza in un primo tempo e si valorizza successivamente la cultura satanista, togliendo spazio al credo cristiano, suo acerrimo nemico.

L’ultima trovata è la pubblicazione negli Stati Uniti di un volume, scritto dall’autore Aaron Leighton, dal titolo “A Children’s book of Demons” e indirizzato ai bambini di età compresa tra i 5 e 10 anni. Un grimorio, ossia un libro di magia nera in cui s’insegna a evocare i demoni attraverso l’impiego di sigilli.

Risultati immagini per Aaron Leighton, dal titolo “A Children's book of Demons”

Egli afferma che: “Evocare i demoni non è mai stato così divertente.”  “Non vuoi portare fuori la spazzatura stasera? Forse stai nuotando nei compiti? Forse quel grosso prepotente è un vero fastidio? Bene, prendi le tue matite colorate, e usando le abilità contenute nel disegno dei sigilli chiama alcuni demoni! Ma fai attenzione, anche se questi spiriti sono più sciocchi che spaventosi, sono sempre demoni”.

Ma l’opera di avvicinamento al mondo esoterico e all’occulto in particolare non è cosa recente.

Già in passato i bambini sono stati avvicinati allo spiritismo tramite diversi portali, come il gioco Charlie Charlie, in cui bastavano due matite, un foglio e l’evocazione dello spirito di Charlie o la Tavola Ouija, venduta da Hasbro Ouija come gioco da tavolo, “mezzo esoterico”, per comunicare con gli spiriti occulti.

data:image/jpeg;base64,/9j/4AAQSkZJRgABAQAAAQABAAD/2wCEAAkGBxISEhUSExIVFRUVFxcVFxUXFRUXFxUXFRUXFxcVFRUYHSggGB0lHRUVITEhJSkrLi4uFx8zODMtNygtLisBCgoKDg0OGxAQGi0dHR0tLS0tLS0tLS0tLS0tLS0tLS0tLS0vLS0tLS0tLS0tLS0tLS0tLS0tLS0tLS0tLS0tLf/AABEIAK4BIgMBIgACEQEDEQH/xAAbAAACAwEBAQAAAAAAAAAAAAABAgADBQYEB//EAEwQAAIBAgAHCgkICAYDAQAAAAABAgMRBAYSITFBUQVhcYGRobHB0fAWIjJSU3KSsuEHExUjNHOi0hQkJUJDYrPxMzVjgsLiZHSjF//EABkBAAIDAQAAAAAAAAAAAAAAAAABAgMFBP/EADIRAQACAQEFBQUIAwAAAAAAAAABAgMRBBMyUXESFCExMwUiQZGxFSM0QlJTYaGBsvD/2gAMAwEAAhEDEQA/AOMvnsu+ktjG+d3JCAXLXbNqM92pGNt7a/7B+cvozLZt4ewrWfZvLYeqMbb4R5oz5PoUdyqFl9VD2UWLcuj6KHso9cFmXB1FiibHYryZfbtzeH6Joeih7Ifoih6KHIe9RCkLd15JRe3N4Poih6KPP2h+hqHolyy7TQSGUQ3VOUHvLc2b9BYP6Ncsu0i3Awf0f4pdpqpByRbqnKD3t+bKeL2Dv92XtMHgzg+yftfA2Eh0g3OPkcZb82I8VqO2ftLsJ4LUreVPlj2G7YItxj5Jb6/Ng+C1PVOfN2E8F4efLkRvopw/CPm6U6mnJi5JbWlmXG7LjFuMfIb6/Ni+C0fSS9ldoHiuvSv2fidHTvZX02V+GwzQtxj5Hvr83MyxVTVvneDxP+wjxQb/AI3/AM/+x1GSFRF3fHyPf35uT8DX6ZbfI1+0P4IP0y9l9p1SQ1g7vj5Df35uW8EpWsqseHJfaGOKcloqR40+c6pIaKDu2PkN/dyngnP0keRhlirUtZVIfi7Dq0Mhd2oN/dxTxPr+fS5Z/lF8Da/n0+WX5TuAh3ahd4u4mOKFfzqb/wB0vylixWrrR83wqXwO0iNcO60HeLuFlivhK0Rjw5a6weDeE+Yvbj1s7y4Q7rQu8WfO8L3KrUo5U4ZKvZeNF53wPePIo7Ts8b/8Feuvdkcct7l6zly44pbSHTivNq6yt76yC2fndACrRZ2nBRnm4dAyu3n08VkJShr5+pF2T3zEDSCtoRanZXArJXDJZr7z6BwH1Oisy4F0FiQmD+THgXQWm2yADYNggYoaKFQyAzoIoUBnsFATGAzCykS5n4fhGShTOhvVLCVexg47Ye4UacV/FrU4PgV5vlyEjwfSLcyvHWV6GDv/AMiHuVCjPeYxWmPOIWY6+/ES7bc6rl04y3l0HpaPBuD/AIEOBdBoFex5JyYK2t5zB5q9m8xBbECQ6lQoIoUAMhkIFMAsChExkwBggQQIyCKmFAUmQwg1xkwcdP8ABiv517sjko9++w6zHGX1UPX/AOLOSTM7aPUd2DgWXe1cnxICz2kOfVbo4ZIfhXfeIugbuiJmpxu9AcIfiy4H0Ehs5w1l4suB9Gljg5fUMF8iHqx6EWo82AyvSpv+SD/Cj0o24ZJgoAyABKSWnMNEWsrpJrNfqYEnHgeh7N59vdhwacrNLam+S3aTL2Ju2m2fvxCvym9kelvsQaKaS5eNgayE7lqZRfxmtqT49HPbpLEI0qSMTdaWZmxVZi7qaGRsnVzeD+Xxnuxx+zUN7CKfuzPDQfjnvxv+yUt6vS6zmy+jbpKynqV6uuxef1EOA0mjLxcf1EDUuVezvw1OiW0epIACE71AJC03ccqqxd7L97TvbWuECH534Zm77+YKctnK11AnmaSTzLVyLrGg3rVuQDFya1XY8GLOL0rTs2kpyuBLrhTFRABhkxLhbBE41xAjJz+OkvEp+s+j4nKpnS46SzUlvzfJk9py2UZu0epLuw8ELb7xCrjZDn1WuQc0ld6CU027vMloXW9/eDGldpviWpfEtsrb2n4sR6pHVs752GVmuFP+4LX1cQ0eUZvou48r4PRf+lT9xHuRn7hv9Xo/dw91HvNqvjDKt5ydMZMruMmMGnq4UWKzzPQVphTAzUqbTbvdZrbbLaRQa0Wa1XbVt7Q7huFMDSENb0vSOKmG4grqsxd03mNiqY26eghZOrm6Xlnuxu+xQ++pe8eCk/H4z343fYU9lWj76KL+lbpKynqV6usxaf1ETUMfFSopYPFp5nw7TXbKPZv4an/fGUto9SRuFMrCmaChZcWnpb4uJd2+MBLgDzi9KtotZ5gwvrtxCZQcoAecXqaXFn4tRIU0syFuMpADoYRMNwI4AJhTGRkMIEROXx2eelvKb4PJOYR0eOvl0/VfBpOZnMzM/qS7sPBCzK75yFXzy73IU+C3RzyQLXJp7849vjviAJd9vAP3zAffsREMPoO4H2al6keZHvseDF/Pg1L1etmibNOGGZbikCRCQkUIMgBiIzIKGUA5AtUogCNjZIMkNRopqsxt0tBtVUYu6azMhaU6w5ukvH4z244r9nv7yj/UieKj5fGe/HBfs+fr0f60CqfTt0Trxx1avyayvufR4JarfvyOoOc+T+7wOndJPPmWjypHR5JVsVtcUdZ+spZo975fQEFBsHJOzVSW4UFxCohqCkGyQqIEW4VIjQACxMZMqQyYyWBTEUg3ApWIYrTGuBOPx3n9bBLzL/il2HM8J0GOz+vjdrNTXvS1HPKUX8TKzz95LQw8ELLrugBvvkKlngwVca/YBLmGnTa76gggGgiRXKMs4w7nFuX6tT/3LknJGpcyMWvs0OGf9SZqpmzj4Y6My/FJ7kFQWSKAq1VFXZxm7eOE4TyaatG/jStdtfynUYbgrmrXMmWLMHqKskTas15rKaROrnVjvLzp8j7RvDxrTKfJN9BuPFSnsJ4J09hl/ZkR+a3zdfeY5Qx4Y+3/AH5Ztql1jeHqWmfM+w1HijDYK8T6ewPs2fhe3zPvFf0wz/DyD/iLvxFOE440JZp1Fy26jRnifT2cx4sLxXpxWhC+z7/uW+cnv6/phiYVu9QWenVSezKT5mZmH44V60P0eTi6cpQu8lJ+LNSWdb6RpV9x4N2UUV7pYsfNUJVr+S4ZuGcV1ltMF6Vn3pnrJ72szHuxDq8Vt3o4LgVFSaWU6llKy0TehWW3Yaax4h50OVdpkYJuHHC8HpPIUVBzsraLy68m4fASGxchw7Ns+bJTt1yTWJmfDl4yne9KzpNYltQx3h/Jy/8AYujjrDZHl+JzjxBp+bHkG8BkdHddp+GWUIyYvjV0ixyhsjy/EsjjhT81cpyssRRXiN3uHd9r/d/qB28P6XYLG2n5q5fgX4NjRSlJRaSu7Xvo5jiIYiSb087NvcrEOnBqU5OTWq+YnTBtmsfef1CNr4dOF1yw6lJqMZpt6k8+0tuLQoxhFRikktSLEjVj+XHJQoJEMgJlDIiYEikPcSxGwJxuNrX6R/siul9Zz8rI2sa5L9Jln1RX4UY90tC4zJzcctHH4VgmbzWQfj6CFeqbMhCzvs1b+0sUL6SKP9+wa/JsQ0NVDhn3uoGYtk79+ZFNXNmt1jDtsWHfB4cM/fkaxj4ou+DL1prkkzZNfFwR0Z2TilCJgIWEe4YsruFzsm9mcRrrhR51Uur2GhVTzcoGvuQqdRLOxo1L5/h0gCV0Ye6Whm1WZi7p6GV2Tq52j5fGaWM6/Z9Xgh/UiZlLyzUxk/y+t6q9+JD8kpRxQ08QVbBUn50/fkdKjmcQ6WRg2Te/jTd1/NOUrcV7HSJnL7OnXBHW3+0rdo45/wAfQWkGwtw3O9zjYKsLcNwCyLGTKlIZSALLkyhSAD3BclyASXCANxoyKuSUQRZapAT51jLP9ZqcMV+FIzktvwSPfu/L9Zq7ctrgPBHPwdJjZJ9+erTpwwOUtj5WEnLyfEJUbwZXwBld9b7EJp79Ib20FiK2LS06e+gScb6WLe3D30Ayhk63E77NbZUqe+31m2YeKT+oa/1Jc9n1m0a+Lgjoz78UmTChBosmSSp61p5nw9pXLxnk2aSzy6o9fBwl0p2V+99QaULLpe162BvMo3csp3SdraFoWzfbLqVreLa28CVGzbyFK7vfxb8d7D009lt7+wjCcXdNZ7K1utEhWvm17NYXWita4LiNOTTtZJPSrN3tqedIAlWRjbpPMzXrIxN03mZGydWFRXjcZq4xr9n1/U/5RMvBvK4zVxi/y+v92+lEI4JS/ND24gSX6M7efPU1+/LU+nWdMcziFBxwdp2zzk8zbzSk2tOvOdLc4/Z3oR1t9ZW7T6ny+iEIFM0HPqWo2k2s7DTd0Cq83GulCVJ5Cb1Wb4HYZJGr4qb16uHUPCrns1bhBGNslbFm5l34Q10nk5s+Vm6+a4BapBuKgiB7hUhLgchlK3KIVXGTAllwpiJhixE+dbtO+EVfXlxK55ky/dN/XVfXn7zPNOdlnMW/FLUr5QdIh5P0t7OchFLRTfUgXsLfYK38WTVHb79gt9S07dnaKnfRo6ewMe+/wbwG67FFWoy+8fuwN0w8UV9VL137sTcZr4eCGdl45QKYoUy1E1xlIUFxGtygplSY1wNblCiphA1Vcwt1NDNuszC3UeZkLJwxsEj4xrYxR/UMI+6kZeBeUbGMX2DCPuZ9BHT3JOOKD/J/Wc8HbaStJxzO+jNc6hHL4gUlGg0tbcuOWdnTnF7N03Hhzn6yu2nXeeP8GRAXJc0XMjGWgW5LgSxpMVU1e+dvfAmG4A1iAuS4AWxSAuBHImLcFwJbcMdJUmOnYRPmu6OEqM5yelyk7cLZkyrXzvX0CYRLKbb0vOeeLegw582zSukPT85vEFi1vgIpeK6UteoCldZ8y1Lt3xcm+d6F3siRvwdXxLHOtV27c2zhDLN3uIpZr6F30nmr4TfRmXJvIcB2uJEsqnV12qW48iB0djk/k0z0sI/9hrTf+FSOwyTYw+nDOy8cqsklizJJklqBLAyR0g5IklYyRMklgCWCREsBqKxh7p6Gblcwt0lmZXbyTqysC8o2MYI3wDCPuanus8G5mCSctB1mD0rIKxrXQpnSdWNiLL6jiXQjpCuEUtA5TsuzbjH2NdfGf7lPNl3lu15CFARJbx0qkIhbkuAOmS4lwqQA9yAiyAEuS4GARCg3FCBGJWlaEn/K3yJgKcPnalUeyE/dZGfIR5vlEHkxuzzQeU721Z+Ek4ybs9B6qVPJ4TDbfkoUJeayHryI7OcgvEFtr78RG+LeFnLXs1COZaoGrnzcx5pvNq2308m+WqXKeLdPxYOWxd7bBx4nDtvkleVg9d7cJlzU6Z3GScL8jH2Cb24RU9ymd/Y2ccaVhl5OKVLiBousBxLEFLRB2iCPVXYg7QAMhGMBgbz1YnllglzQkgRRHQ9VWC4KonpBcNxlqKQRXNIpnhaW3mAPQh0eD6QhslyLtJLdSC1S5F2i1gaPc0SxnfTNPZPkXaU1sYqMb3jU4lH8wtYPSWqAwJ430F+7V9mH5ip46YP5lX2YfnF2oPsy6NkuczLHfB/Mq+zD84qx5wbzK3sw/OR3leZ9i3J1OUTKOVePFB6KdXjUF/yZSsfKN89KpxZL60KctI+J7q/J2NyXOOn8oODr+FV5IfmK/wD9Hwb0Vb8H5hb2nMt1fk7Y826srUKv3c/dZykflFoPRRq/g7QYbjjGvRlCFKUctZN3JZk2r5lvEL5qdmfFKuG+sTo5+SSFSXaCSBfMZLS1HK3ukIqT3uQIJaP/2Q==

La Wicca e il suo libro dei morti, che tanto piace ai giovani e che ha molto in comune con il satanismo, come è spiegato nelle Terrificanti avventure di Sabrina, serie televisiva composta da 36 episodi, pubblicata sul servizio di streaming on demand Netflix, che ha riscosso notevole successo e della quale è prossima l’uscita della terza stagione. Un inno a Satana, al quale sono rivolte le preghiere cristiane come il Padre Nostro e a cui si offrono sacrifici, orge e atti di cannibalismo in cambio di potere, successo e doti straordinarie.

Risultati immagini per Terrificanti avventure di Sabrina

Un bombardamento mediatico su più fronti che coinvolge anche il mondo della moda, come dimostrato dalle magliette vendute su Amazon,  appartenenti alla collezione più vasta dei Designs ufficiali Steven Rhodes e di cui fa parte la linea di abbigliamento Wicked Clothes (vestiti malvagi);  composta da T-shirt, felpe e body per bambini, in cui l’esoterismo e in particolare l’occulto è il tema principale delle illustrazioni da lui disegnati: Satanism (satanismo), Death ‘n’ Bones (morte e teschi), Witchcraft (stregoneria) e Ghosts & Aliens (fantasmi & alieni).

La serie di opere di avvicinamento al culto luciferino del mondo giovanile è estremamente lunga e cominciano a portare i loro frutti, come dimostrato dall’avvicinamento ad ogni forma di dipendenza, come strumento di divertimento e di benessere, di pornografia, di normalizzazione di atti blasfemi come la bestemmia, oramai comune intercalare del loro linguaggio.

Allarmismo inutile? Complottismo? Può darsi. L’argomento, tuttavia, merita una riflessione da parte di noi adulti.

Cerimonia di apertura di un tunnel alla base del San Gottardo in Svizzera

IL FASCINO DI SATANA

Billie Eilish, definita il “futuro del pop”; una ragazzina che ha ottenuto il suo primo successo a quindici anni: il viso, innocente, incorniciato da capelli lunghi dal colore in continuo cambiamento (dall’argento al blu), carnagione pallida, occhi chiari e inespressivi e un sorriso che non compare mai.

Risultati immagini per Billie Eilish,

Nel giro di un anno e mezzo è diventata una delle icone mondiali della musica pop dark.

Il suo primo album, “When We All Fall Asleep, Where Do We Go?” solo il primo giorno sulla piattaforma di streaming Spotify è stato ascoltato 46.9 milioni di volte e negli Stati Uniti sono stati più di 170 milioni gli stream on demand.

In un’intervista descrive “bury a friend”, uno dei suoi successi, affermando che è  “letteralmente il punto di vista di un mostro sotto il mio letto. Se ti metti in quello stato mentale, cosa sente e cosa fa quella creatura?”. “Confesso di essere quel mostro, perché io sono il mio peggior nemico. Posso essere anche il mostro sotto il tuo letto”.

https://youtu.be/HUHC9tYz8ik

Ama arricchire i suoi video con scene di possessione demoniaca, in cui la protagonista cammina, innarcandosi all’indietro, come accade nel corso di alcuni esorcismi.

Gli occhi sono talvolta privi di pupille e altre volte esprimono tutta l’oscurità che invade la sua anima.

Eppure la possessione è, molto spesso, fonte d’ilarità e associata a credenze oscurantiste e medioevali.

Che cosa spinge una cantante cresciuta nello show business e con dietro una grossa casa discografica, l’Interscope, a scegliere un tema così discusso?

Nei giovani la possessione demoniaca esercita molto fascino così come il mondo legato all’occulto e l’adorazione di Satana.

https://www.youtube.com/watch?v=vyQZ13jobIY

Sebbene il demonio sia non riconosciuto e considerato lontano dalla realtà attuale, sempre più scientifica e meno religiosa, negli svaghi e nella fantasia giovanile è molto attraente, in tutti i suoi aspetti e gli è riconosciuto il suo potere sul corpo e sulla mente.

Satana, con i sentimenti di paura, terrore e oscurità è in grado di provocare emozioni paradossalmente di elevato piacere, conseguenti all’intreccio tra sentimento di terrore e maestosità della sua immagine, in grado di creare un senso di sudditanza sui giovani.

E’ un aspetto che non può e non deve essere sottovalutato da noi adulti.

IL VERO GENDER: LA NOSTRA SOCIETA’

La Triptorelina, il farmaco antitumorale che ha tra i suoi effetti collaterali quello di bloccare temporaneamente la pubertà, potrà essere prescritto «a totale carico del Servizio Sanitario Nazionale». La decisione dell’Agenzia italiana del farmaco è stata inserita nella Gazzetta ufficiale del 25 febbraio.

Il blocco puberale farmacologico dovrebbe precedere l’intervento chirurgico mirato al cambiamento sessuale, alla presenza di gravi sintomi psicologici altrimenti non trattabili.

Ma facciamo un passo indietro.

Uno studio di 143 pagine,  pubblicato dalla prestigiosa rivista americana di scienza, etica e tecnologia, “The New Atlantis”, dal titolo “Sexuality and Gender. Findings from the Biological, Psychological, and Social Sciencesprende in esame il problema “gender”.

A condurlo due tra i più eminenti studiosi in materia degli Stati Uniti, Lawrence S. Meyer, professore di Statistica e Biostatistica all’Arizona State University, ricercatore presso il Dipartimento di Psichiatria della Scuola di Medicina della Johns Hopkins University, e il dottor Paul R. McHugh, professore di Psichiatria e Scienze Comportamentali alla Scuola di Medicina della Johns Hopkins University, primario di Psichiatria presso il John Hopkins Hospital per oltre 25 anni.

Il dottor Meyer afferma di aver: “Esplorato la ricerca attraverso una varietà di campi scientifici, tra cui l’epidemiologia, la genetica, l’endocrinologia, la psichiatria, la neuroscienza, l’embriologia e la pediatria” e di aver passato in rassegna anche “molti degli studi empirici accademici fatti nel campo delle scienze sociali, tra cui la psicologia, la sociologia, le scienze politiche, l’economia e gli studi di genere”.

Il suo studio è dedicato, tra gli altri, “ai bambini alle prese con la loro sessualità e di genere” e a riguardo scrive quanto segue “Nel corso del loro sviluppo, molti bambini esplorano l’idea di essere del sesso opposto. Alcuni bambini possono aver avuto dei miglioramenti nel loro benessere psicologico se sono incoraggiati e sostenuti nella loro identificazione cross-gender (…) Ma quasi tutti i bambini, in ultima analisi, s’identificano con il loro sesso biologico. L’idea che un bambino di due anni, dopo aver espresso pensieri o comportamenti identificabili con l’altro sesso, possa essere etichettato per la vita come transgender non ha assolutamente alcun supporto nel campo della scienza”.

Tra i risultati di questo studio alcuni sono particolarmente interessanti:

  • L’ipotesi che l’identità di genere sia innata, proprietà fissa degli esseri umani che è indipendente dal sesso biologico – che una persona potrebbe essere “un uomo intrappolato nel corpo di una donna” o “una donna intrappolata nel corpo di un uomo” – non è supportata da prove scientifiche.
  • Secondo una recente stima, circa lo 0,6% degli statunitensi adulti s’identificano con un genere che non corrisponde al loro sesso biologico.
  • Gli studi che confrontano le strutture cerebrali di individui transgender e non-transgender hanno dimostrato correlazioni deboli tra la struttura del cervello e l’identificazione cross-gender. Queste correlazioni non forniscono alcuna prova di una base neurobiologica per l’identificazione cross-gender.
  • Rispetto alla popolazione generale, gli adulti che hanno subito un intervento chirurgico per cambiare sesso continuano ad avere un rischio maggiore di vivere negativi risultati di salute mentale. Uno studio ha rilevato che, rispetto ai controlli, gli individui di sesso-riassegnato avevano circa 5 volte di più la probabilità di tentare il suicidio e circa 19 volte più la probabilità di morire per suicidio.
  • I bambini sono un caso speciale nell’affrontare le questioni transgender. Solo una minoranza di bambini che soffrono d’identificazione cross-gender continuerà a farlo in adolescenza o in età adulta.
  • Ci sono poche prove scientifiche riguardo il valore terapeutico degli interventi che ritardano la pubertà o modificano le caratteristiche sessuali secondarie degli adolescenti, sebbene alcuni bambini possono aver migliorato il proprio benessere psicologico se incoraggiati e sostenuti nella loro identificazione cross-genere. Tuttavia, non ci sono prove che tutti i bambini che esprimono pensieri o comportamenti di genere atipico dovrebbero essere incoraggiati a diventare transgender.”

Al momento unico dato scientifico indiscutibile è che il sesso è determinato dal corredo cromosomico.  

I nostri bambini vivono in una società liquida che sta sgretolando ogni pilastro educativo: tutto è possibile, tutto è lecito e il motto fondamentale che va per la maggiore è “tutto subito”.

Come in questo caso. Da un lato si bombarda la gioventù con messaggi mirati a distruggere l’identità di genere. Ne è la prova la moda con i suoi modelli che inneggiano il gender fluid, al punto che in America studi hanno dimostrato come questi stimoli stiano incidendo pesantemente nella vita dei giovani di oggi.

In una ricerca, ad esempio,  condotta da Gucci e dalla società Irregular Labs, in cui sono stati  intervistati 2.013 giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni, quasi il 25% di loro è convinto che nel corso della propria vita cambierà gusti sessuali e identità di genere e il 45% si aspetta che la propria identità di genere cambierà due o tre volte.

Dall’altro lato anziché interrogarsi sulle cause dell’insorgenza di questo problema e sulle eventuali responsabilità dei messaggi deviati di questa società sempre più malata, o di modelli educativi distorti, cosa si propone? Un farmaco; di cui  si ha ancora una scarsa letteratura scientifica ma che avrebbe la presunzione di risolvere, almeno apparentemente, il disagio di un bambino, la  sua pulsione autolesionista.

Parliamo di bambini il cui centro deputato alla discriminazione delle scelte, localizzato nella corteccia prefrontale, non è ancora sviluppato. Lo è, invece, il sistema  limbico responsabile delle scelte emotive tipiche di questa età.

Chi può arrogarsi allora il diritto di decidere cosa sarà giusto per il suo avvenire? Eutanasia no ma cambio di genere si? Esiste una sofferenza di serie A ed una di serie B?

Parliamo in ogni caso di minori, ancora immaturi dal punto di vista decisionale. Gli esperti del settore hanno rilevato che, bloccando lo sviluppo puberale dai dodici ai diciotto anni, limite previsto dalla legge per l’intervento chirurgico, si potrebbe causare farmacologicamente un disallineamento tra sviluppo fisico e sviluppo cognitivo.

Ancora una volta si decide sulla pelle di anime fragili. Ancora una volta s’incrementa la loro confusione e si cerca una scappatoia ai disastri che noi adulti stiamo provocando: una puntura per il cambio di genere, una pillola antidepressiva o un neurolettico per i disturbi mentali, un ansiolitico per sedare l’insonnia, una dose di cannabis o un drink alcolico per superare il disagio adolescenziale.  Un’iniezione, un sorso, una tirata e via!

Io non so se i ragazzi affetti da disforia di genere ne avranno giovamento. So per certo che chi avrà un bel tornaconto da tutto ciò saranno sicuramente  le case farmaceutiche.

IL MERCATO DELLE OSTIE CONSACRATE

Il giorno 18 gennaio Lucia Ascione, conduttrice della trasmissione “Beltempo si spera”, TV 2000, ha ospitato il giornalista David Murgia e Padre Francois Dermin, esorcista e Presidente del GRIS, per parlare del furto di ostie consacrate e dei sospetti di satanismo avvenuto nella cappella dell’ospedale di Monte Sant’Angelo i cui autori, in seguito identificati, erano due ragazzini di 12 e 14 anni.

https://www.tv2000.it/beltemposispera/video/furti-nelle-chiese-sospetto-di-satanismo/

Nel corso dell’anno 2018 sono diversi i casi di sparizione per furto delle particole. E’ successo nella parrocchia di San Martino Vescovo, a Musano di Trevignano, a Modena, nella chiesa interna all’ospedale di Baggiovara, ad Ancona nella chiesa di San Francesco alle Scale, nella diocesi di Padova e in particolare nella parrocchia di San Giacomo a Monselice, nella cappella dell’ospedale “Riuniti” di Anzio.
Talvolta questi atti sacrileghi sono frutto di qualche “bravata” da parte di ragazzi, per dar luogo a “ritualità fai da te” in un contesto di satanismo acido giovanile.

Altre volte, dietro a questi furti si cela una realtà ben più tenebrosa rappresentata dalle sette sataniche o da operatori dell’occulto, disposti a pagare le ostie consacrate con un prezzo che oscilla dai 50 ai 150 euro ciascuna.

La Particola, infatti, è il Corpo di Cristo, nutrimento per i credenti.

Nel mondo esoterico è lo strumento per ottenere poteri e per rendere più efficace l’azione di filtri e pozioni, attraverso un patto con il demonio a cui si offre il “Santissimo” come contropartita.

Quando il Corpo di Cristo cade nelle mani dei satanisti, è utilizzato nelle messe nere per evocare il demonio e per ottenere potere, successo e ricchezza in cambio della sottomissione.

In tali riti l’Ostia consacrata è utilizzata per il sacrilegio della comunione che avviene intingendola nel calice contenente un elisir, composto di sperma e secrezioni vaginali, per poi ingoiarla, operazione compiuta da tutti i partecipanti.

Secondo il dottor Luigi Corvaglia, membro della Federazione Europea dei Centri di ricerca e informazione sul settarismo, in Italia sono presenti almeno dieci sette sataniche «strutturate e organizzate». «Ciascuna con almeno cento adepti». A queste si deve aggiungere il numero delle sette fai da te, impossibili da calcolare. «Gruppi che spesso sono responsabili di fatti di sangue, mutilazioni di animali e atti vandalici».

I tatuaggi e il significato nascosto

Il 21 dicembre Le Iene hanno intervistato un ragazzo, Daniele di Bella, che ha chiesto di poter lanciare un appello: “da quando ho i tatuaggi non mi chiamano più per fare i colloqui”.  Un giovane di  27 anni, Milanese e con una passione per i tatuaggi. In particolare il mitra in fronte non è un bel biglietto da visita per una ricerca di occupazione. Mi sono tatuato tutto il volto solo perché mi piace esteticamente e lo trovo particolare…. Da quando ho tutti questi tatuaggi ho molte più ragazze”.

Fenomeno in crescita dagli anni settanta, secondo un’indagine realizzata, nel 2015, dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e dall’IPR Marketing (Istituto di ricerca e analisi di mercato), la passione per i tatuaggi sale, a ritmo sostenuto, anche in Italia, coinvolgendo più le donne (13,8% del campione intervistato) che gli uomini (11,7%).

La ricerca dell’ISS ha tracciato una sorta d’identikit del tatuato medio italiano: il 25,1% dei casi vive al Nord; nel 30,7% dei casi è laureato e nel 63,1% dei casi lavora.

Le persone che hanno tatuaggi possono accedere a qualsiasi tipo di professione, ad eccezione per quelle all’interno dell’esercito e delle forze dell’ordine. Tuttavia una precedente ricerca, condotta dal professor Andrew Timming dell’Università di St.Andrews (in Scozia), riportati dall’Economist, rileva che, a parità di competenze, i selezionatori tendono a “fare fuori” i candidati tatuati, in particolare quelli che hanno teschi o simbologia analoga, oppure particolarmente evidenti, per l’immagine che si attribuisce di persona poco seria e raccomandabile.

Perché ci si tatua? Alcune volte per un puro fatto estetico. Altre volte si trasforma la propria pelle in un diario della propria vita fino a trasformare il corpo in un decoro unico, in cui fanno capolino scarsi lembi di pelle intatta. 

Proprio per questo motivo, è fondamentale conoscere il significato di alcuni tatuaggi, perché attraverso i simboli possiamo capire il pensiero e la vita delle persone.

Mi riferisco, in particolare, alla simbologia occulta e soprattutto satanica:

Simbolo composto
  • La morte.
  • 666: numero della bestia
  • Croce rovesciata
  • Pentagramma invertito
  • Serpente: la forza che si trova alla base della spina dorsale che sale fino alla testa
  • La croce della Chiesa di Satana
  • Simboli per evocare spiriti maligni: il gesto delle corna con le mani
  • Stella a 8 punte: Astaroth. Simbolo di distruzione e disordine
  • Sigillo di Lucifero
  • Stella a 5 punte: integrazione di Lucifero all’uomo divinizzato
  • Trifoglio: trinità satanica e simbolo della magia
  • Triangolo rovesciato: parodia della trinità
  • Simbolo composto: gli uomini sotto il dominio di Satana
  • Occhio di Shiva o terzo occhio: simbolo dell’occhio di Satana
La morte: il teschio

Spesso i giovani scelgono i tatuaggi non per ciò che simboleggiano ma per puro fatto estetico. E’ importante capire cosa si nasconde dietro a un’immagine, un simbolo, perché involontariamente si rischia di lanciare messaggi che non corrispondono alla reale personalità, con tutte le conseguenze che questo comporta.

L’EPOCA DELL’OCCULTO

Massimo Cacciari in un’intervista  postata da Nicola Mirenzi nel suo blog afferma che: “Al di là dell’apparenza, la nostra è l’epoca dell’occulto, dei poteri anonimi, di ciò che non si vede…Lucifero è negli inferi, però finge di essere portatore di chiarore. La nostra epoca è attraversata dallo spirito dell’anti-Cristo. Ci sono stati momenti in cui esso si è manifestato nella sua forma pura. Oggi, invece, circola mascherato”.

Sarà vero? Effettivamente il bombardamento mediatico rivolto a temi pro occulto si sta facendo sempre più incalzante e mira a manipolare le menti fin dalla giovane età. Andiamo a vedere come, citando alcuni esempi.

Gucci: Alessandro Michele, direttore creativo, ha introdotto nei capi di abbigliamento molti simboli esoterici e mediante messaggi subliminali spinge la teoria gender.  “L’ambiguità di quello che faccio è il mio linguaggio. È il mondo dell’impossibile quello che m’interessa”. In effetti, vedendo sfilare i suoi capi si ha la sensazione che vi sia la perdita del confine tra maschio e femmina. Nei capi e nei volti tutto è possibile: i piercing che trapassano le narici, gli abiti ambigui che creano un nuovo mondo in cui sono aboliti gli stereotipi e i modelli culturali, i simboli esoterici con richiami massonici e occulti sono strategicamente combinati in accattivanti modelli giovanili, che spopolano in questa fascia d’età.

Celine Dion: Il National Catholic Register, importante giornale statunitense, si è consultato con un esorcista professionista, John Esseff, che ha dichiarato che la diva è in combutta col demonio. Tutto è nato dallo spot pubblicitario che promuove la collezione di abbigliamento disegnata dalla cantante in collaborazione con il brand “Nununu”, con l’obiettivo di “liberare i bambini dai ruoli tradizionali del ragazzo/ragazza e consentire ai giovani di crescere su valori di uguaglianza ”, come si legge nel sito di Celinununu.

https://youtu.be/MRbxYi-gOfc 

Lucifer: serie televisiva statunitense, in cui il diavolo è rappresentato da Tom Ellis. Bello, affascinante, spinge, poco per volta, lo spettatore a simpatizzare per il protagonista oscuro, talvolta paladino della giustizia. Nella serie non mancano ovviamente riferimenti al satanismo e ai potenti simboli evocativi dell’occultismo.

Blue Exorcist: manga giapponese in cui il protagonista, Rin Okumura, è il figlio di Satana e di una donna umana.  Grazie agli insegnamenti acquisiti nell’Accademia della Vera Croce, Rin diventerà un fortissimo esorcista in grado di sconfiggere Satana e vendicare in tal modo la morte dell’amato genitore adottivo.

Questi sono solo alcuni esempi di come l’occulto non si limiti solo a messe nere e chiromanti, ma è presente in quasi ogni aspetto della vita quotidiana ed è caldamente sponsorizzato.

SVELATO IL NUOVO CATTIVO DI DRAGON BALL: ANCORA UNA VOLTA UN RIFERIMENTO ALL’OCCULTO

In televisione cartoni animati come Tom e Jerry, Gatto Silvestro e Titti, Beep Beep e Willy il coyote, Topolino e Paperino, Winnie the Pooh e simili, hanno lasciato il posto ai manga giapponesi che se, in passato, mantenevano uno spazio contenuto nella televisione dei ragazzi e un sapore innocente, nel tempo  sono diventati più inquietanti,   intrisi di simbologia occulta. Lo spazio dedicato è, attualmente,  quasi assoluto e i cartoni animati prima descritti sono, oramai, ricordo del passato.

E’ il caso di Dragon Ball (“Sfera del Drago”), trasmessa in Italia  nel 1989 su Junior Tv.(i primi 54 episodi della serie) e successivamente da Mediaset. Se la prima versione fu trasmessa senza censure, in seguito gli episodi furono adattati a un pubblico più infantile, eliminando, ad esempio, le scene a sfondo sessuale. In questo manga sono diversi i simboli di richiamo occultista.

La macchina di Goku presenta il numero 666.

In Dragon Ball Zeta la “O” di “Dragon” è rappresentata con un pentacono (stella a cinque punte all’interno di un circolo), mentre Ball o Baal è il nome di un demonio adorato dai Cananei, Fenici ed Egizi.

Un personaggio buono e comico e pertanto seduttivo è Mister Satan (Signor Satana) padre di Videl, sua figlia, nome che anagrammato è Devil (demonio).

Il protagonista della serie di Dragon Ball è Son Goku, appartenente al popolo guerriero dei Saiyan; inviato sulla terra per distruggere gli abitanti e conquistare il pianeta. Sposato con Chichi, il cui padre è Lo Stregone del toro. Come tecnica di combattimento utilizza il KameHameHa, imparata nella Scuola della Tartaruga dal maestro Muten; consiste nel concentrare il proprio Ki nelle mani, accumulando energia, come avviene per gli operatori di Reiki, tecnica di guarigione legata allo spiritismo.

Tra gli altri  personaggi troviamo Piccolo (Pikkoro), che significa “Re maligno dell’altro mondo” e che nel Torneo Tenkaichi  utilizza lo pseudonimo Ma Junior (dal giapponese ,“ma” sta per demoniaco, quindi “giovane demonio”.)

Oltre a questi, altre figure presenti nel cartone hanno significati legati al mondo degli inferi, come Kaiosama (malvagità eterna), Kamisama (inferno eterno), Enmasama (peccato eterno), Rey Yomma (Principe di Satana).

Un nuovo personaggio malvagio si affaccerà nel prossimo arco narrativo, Dragon Ball Super: un caprone blu con la barba grigia, molto anziano. Ancora  una volta sarà presente un riferimento al demonio, inteso come  Bafometto, il caprone satanico.

 

La simbologia occulta mascherata da cartone animato favorisce lo sviluppo di sottocultura deviata, con tutte le conseguenze che questo comporta.

 

IL FASCINO DISCRETO DELL’ASTROLOGIA

Manca poco più di un mese alla fine dell’anno, periodo in cui tra gli ospiti televisivi non mancheranno gli astrologi, con le loro previsioni per il nuovo anno.

L’astrologia è un riferimento quotidiano per milioni di persone, grazie anche all’enorme diffusione che gli oroscopi hanno in qualsiasi rivista online, cartacea ed anche in trasmissioni televisive. Tutto ciò contribuisce a creare un background in grado di influenzare le persone più fragili o in situazioni di difficoltà, specie in periodi come questi, in cui la crisi ha messo in ginocchio molta gente.

Il CICAP, comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale, è una fondazione che si occupa di verificare la veridicità delle affermazioni raccolte dai vari astrologi e veggenti. Il risultato è che “Ancora una volta, la nostra verifica dimostra quanto poco affidabili siano astrologi e oroscopi» termina Massimo Polidoro, cofondatore e Segretario Nazionale del CICAP. «Eppure, non dubitiamo che giornali e TV continueranno a regalare loro spazio e pubblicità, perché l’astrologia è pur sempre un gioco divertente che piace a tanti”.

Si stima che In Italia siano oltre 155.000 gli operatori dell’occulto, astrologi compresi, e che i consulti giornalieri siano all’incirca trentamila; un business che nel 2016 ha raggiunto gli otto miliardi di euro.

Statistiche attendibili affermano che la metà degli italiani consulta l’oroscopo e di questi il 30% ci crede. Del resto i quotidiani, la radio, la televisione e internet ci mettono del loro, grazie al bombardamento di previsioni  astrologiche, soprattutto nei primi giorni dell’anno, complici della vendita d’ingannevoli chimere: è il caso dell’ospite fisso televisivo  Paolo Fox o  Branko.

Quando nel 2017 la Rai ha deciso di non trasmettere il consueto appuntamento con l’oroscopo di Paolo Fox, per dedicare lo spazio all’attentato terroristico avvenuto a Istanbul, c’è stata la rivolta dei telespettatori. La pagina Facebook di “Mezzogiorno in famiglia” è stata inondata di critiche “La stragrande maggioranza di noi aspettava Paolo Astri di Paolo Fox, la guardiamo per lui” .

LA RICERCA DEL BENESSERE DEI GIOVANI ADOLESCENTI NEI GRUPPI SETTARI

Spesso  ci ritroviamo a leggere  articoli sull’importanza o meno della vaccinazione. Io, da medico, sono sempre stata favorevole alla prevenzione, come strumento per migliorare la qualità della vita di noi cittadini. Esiste, tuttavia, un vaccino che pochi utilizzano ma di estrema importanza: la conoscenza dell’occulto, delle psicosette e del mercato che ci gira intorno. Come ogni vaccino è fondamentale iniettarlo nei giovani, affinché producano quei sani anticorpi indispensabili per evitare di contrarre la malattia.

L’attrazione per l’occulto si può paragonare a un virus e come tale richiede le condizioni predisponenti per l’attecchimento e  un periodo d’incubazione prima della manifestazione.

Che cos’è l’occulto? Dal latino occulere, “nascondere”, è la conoscenza del paranormale, attraverso la magia,  l’astrologia, la cartomanzia, lo spiritismo.

Quali sono le condizioni che avvicinano all’occulto? L’adolescenza è sicuramente un fattore predisponente. In questa tappa delle crescita, i giovani non hanno ancora elaborato il senso critico nei confronti di scelte pericolose, quali l’uso di sostanze psicoattive, condotte devianti, atteggiamenti autolesionisti. A ciò si aggiunge il fatto che la scelta del “tutto e subito” è ritenuta, il più delle volte, come quella vincente.

Il primum movens che spinge i giovani all’avvicinamento all’occulto è la noia, la curiosità, il gioco, favorito anche dai messaggi espliciti e subliminali  che i media, il web, la musica, i giochi e la moda stessa inviano a favore dell’affermazione del male.

Il disagio adolescenziale, caratterizzato da una bassa autostima, senso d’inadeguatezza e debolezza, rappresenta il trampolino di lancio verso  realtà occulte quali il satanismo, viste come soluzioni per acquisire potenza personale.

Il satanismo non è considerato l’unica scelta per la soluzione dei propri disagi. Esistono, infatti, molteplici psicosette mascherate come associazioni a scopo salutista, accademie di crescita spirituale, di autorealizzazione, di canalizzazione delle energie angeliche, di potenziamento delle proprie facoltà, messaggeri angelici. Lo scopo ultimo è la manipolazione della persona con fini spesso poco leciti. Per facilitare la vittima a un avvicinamento nei confronti di queste realtà, apparentemente innocue, spesso si utilizzano icone della religione cristiana.

Come si verifica la manipolazione mentale? La strategia di manipolazione passa attraverso tre stadi: la destrutturazione, il cambiamento e la ristrutturazione.

  • La destrutturazione: utilizza il disagio dell’adolescente per distruggere tutti gli schemi di riferimento. Lo scopo è di bombardare la persona con stimoli emozionali. Questa fase  mira all’allontanamento dal contesto familiare che è sostituito dalla setta. 
  • Il cambiamento: consiste nel proporre nuovi schemi di comportamento, pensieri ed emozioni raccontando al neo-adepto di come questo mondo consenta di risolvere i propri problemi e di ottenere ciò che si vuole. In questa fase s’indottrina la persona all’obbedienza cieca al senso gerarchico, si richiede una conformità a codici di vestiario per accentuare il senso di diversità dal mondo circostante, s’induce un senso di mistero che lo faccia sentire un prescelto, si usano preghiere e formule da ripetere continuamente in modo da ridurre il senso critico.
  • Nello stadio di ristrutturazione la vecchia identità è sostituita con quella della setta. In questa fase sono attuate tutte quelle tecniche mirate a creare un indebolimento del soggetto in modo da inibire la ribellione (alimentazione squilibrata, attività fisica e intensa).

In questo periodo la famiglia si ritrova a vivere alcuni cambiamenti fisici e psichici del giovane, spesso non riconosciuti subito come campanello d’allarme:

  • Perdita della volontà individuale
  • Aumento della dipendenza, della spontaneità e perdita del senso dell’umorismo
  • Chiusura verso il mondo esterno
  • Dimagramento e disturbi psicologici: allucinazioni, ansia, paranoia.

E’ fondamentale che i genitori siano particolarmente attenti in questa delicata fase della vita e non abbiano il timore di controllare le amicizie e la realtà che attrae il proprio figlio, per il suo bene soprattutto.