QUANTA VIOLENZA DIETRO QUESTA MUSICA.

La musica è spesso la compagna di vita dei giovani e non solo.

Durante la giornata i ragazzini si estraniano dal mondo esterno per abbandonarsi alle emozioni provocate dal brano scelto al momento: la musica esalta, rattrista, induce ricordi, fa condividere emozioni, provoca la pelle d’oca, tachicardia.

Sappiamo che al pari del cibo, del sesso e delle droghe, anche la musica induce nel cervello il rilascio di dopamina, il neurotrasmettitore del piacere, attraverso l’attivazione dello stesso circuito cerebrale sottocorticale nel sistema limbico.

Sesso droga e rock’n roll; al contrario della droga, la musica non sembra avere devastanti effetti collaterali. Che cosa succede quando sono scelti testi musicali intrisi di violenza e di odio? Per quanto riguarda la musica rap, uno studio condotto dall’American Journal of Public Health 1996-99, ha evidenziato come i ragazzi adolescenti afro-americani esposti ai video musicali rap avevano più probabilità di colpire un insegnante, di essere arrestati, di aver più partner sessuali, e di utilizzare l’alcol e droghe.

Nel primo semestre del 2018 l’album più venduto in Italia è stato Rockstar di Sfera Ebbasta, trapper, e altri due artisti, Capo Plaza e Tedua, si sono piazzati nella Top 10.

Cosa s’intende per musica trap? Trap trova la sua origine dallo slang di strada di Atlanta e indica il “trap house”, luogo di spaccio. Nata alla fine degli anni novanta negli Stati Uniti ha come temi nelle rime soprattutto droga, sesso e violenza.

Negli ultimi anni molte categorie professionali si stanno battendo contro la violenza sulla donna e sui bambini. Si organizzano convegni, incontri in ambito scolastico, si scrivono libri dove si risalta la violenza dell’uomo in tutti i suoi aspetti: dallo stalking alla violenza sessuale, domestica, psicologica ed economica fino all’omicidio.

Questi temi sono esaltati nei video e nei testi della musica trap eppure in questo caso le azioni per contrastare la diffusione di questi messaggi violenti sono pressoché nulle: nessun incontro scolastico, nessun convegno, solo qualche rara presa di posizione di giornalisti o persone di spettacolo.

Vediamo alcuni esempi:

  • Sfera Ebbasta.  Visiera A becco:
https://www.youtube.com/watch?v=L6piiXrf-hA
  • Eminem. Framed:
https://www.youtube.com/watch?v=PVbQrvlB_gw

“Ma quando uccidi le femmine 
Meglio prestare attenzione a questi dettagli o potresti essere sviato 
Meglio indossare almeno tre strati di vestiti o andrai in prigione 
Se ti graffi perché il tuo DNA sarà 
tutto sotto le sue unghie 
Amico, lui ti sente, non penso che gli importi 
Non gliene frega un cazzo, anche il suo mignolo giura 
Tre personalità esplodono fuori di me, per favore attenzione 
La sua TV risuona, non riesce a sentire le scale scricchiolanti 
È inconsapevole in nessuna biancheria intima, è completamente nuda 
Si gira e urla, ricordo distintamente 
Ho detto “Sono qui per fare le riparazioni del lavandino”. 
Tagliala, metti le parti del suo corpo 
Di fronte al trailer di Steven Avery e lasciale lì

…inoltre mi sento un po ‘responsabile per la piccola bionda stupida 
Ragazza, quella giocherellona bastonata che è stata scaricata nello stagno 
Secondo omicidio senza alcun ricordo 
Raccogli gli articoli di giornale, tagliandone le parti 
La memoria è troppo andata per ricordare, un temperamento distruttivo 
Tagliare la giugulare del mio difensore pubblico e poi metterlo in un frullatore 
Un altro bambino smembrato scoperto in quest’inverno probabilmente 
Perchè il corpo smontato 
Era coperto di neve stranamente dal mese di novembre 
Sono ricercato per alcune domande da farmi 
Quel figlio di puttana probabilmente vuole incolparmi di questo”.

  • Eminem. Kim:
https://www.youtube.com/watch?v=Vl550Cqc-wY

“Non svegliare la piccola
Lei non deve vedere quello che sto per fare
Smettila di piangere puttana, perchè  devo sempre urlare con te?
Come hai potuto?
Lasciarmi solo e amare lui di punto in bianco
Oh, qual’è il problema Kim?
Urlo troppo per te?
Mi dispiace puttana, mi sentirai finalmente stavolta
All’inizio ero va bene
vuoi buttarmi fuori? Mi sta bene!
Ma non perché lui dovesse occupare il mio posto, sei diventata pazza?
Questo divano, questa TV, questa intera casa è mia!
Come hai potuto farlo dormire nel nostro letto!
Guardalo Kim! Guarda tuo marito ora!
Ho detto guardalo!
Non è così bello adesso, vero?
Piccola stronza!
(Perchè stai facendo questo?)
Stà zitta cazzo!
(Sei ubriaco! Non riuscirai mai a farla franca!)
Pensi che me ne freghi un cazzo!
Andiamo a farci un giro troia
Siediti davanti
(Non possiamo lasciare Hailie sola, che succede se si sveglia?)
Torneremo presto
Bè, io tornerò… tu sarai nel bagagliaio
per troppo tempo puttana mi hai fatto del male
Non voglio andare avanti
a vivere in questo mondo senza di te…

Ancora non l’hai capito puttana che nessuno può sentirti?
Ora zitta e prendi cosa ti sta per arrivare
Tu mi dovevi amare!
{*Kim soffoca*}
ORA SANGUINA! PUTTANA SANGUINA!
SANGUINA! PUTTANA SANGUINA!
SANGUINA”

  • Izi. Fumo da solo:
https://www.youtube.com/watch?v=cu5zcsv2-5Q
  • Dark polo gangCaramelle:
https://www.youtube.com/watch?v=sXLqI0Lf4SI

“La tua tipa non vede l’ora (yah, yah)
La faccio spogliare poi ritorna in strada (ehi)
Sono una piccola canaglia
Sai che siamo la mafia (skrt)
Porto ai piedi Jimmy Choo (ehi)
Guance rosse Pikachu
Arriva a casa Deliveroo (yah)
Orsacchiotto come baloo
Culo sopra un Ferrari blu
Saluto la tua troia (muah, muah)
La saluto e non torno più
Spendo duemila da Goyard

Sto fumando kush, così non penso a te (yah)
Troppe pare in testa, dai ti prego lascia perdere (skrt, skrt)
Compro questi fiori colorati al posto del tuo tè
Vendo solo caramelle alle amiche della gang (ehi, ehi)

La mia tipa sembra Sailor Moon (skrt)
Culo grosso come Betty Boop
Sono innamorato come Topolino
Per la tua troia sono un tiramisù (ti amo)
Baby ti prego, vai giù (ehi)
Pieno di miele come Winnie Pooh (ehi)
Fanculo chi ci odia
Sai che siamo la moda
Quando entro dicono “cosa?” (cosa?)
Dammi del “Lei” o ti dico “cosa?” (scusi)
Quando mi vede, oh, madonna
Le do un bacio e già si spoglia (skrt)
Non ho bisogno di queste troie (no)
Mi chiama solo per la droga
Caramelle gusto cola
Le vendo a lei, lei le vende in zona”

A questo punto qualsiasi altro commento parrebbe forzato e, conseguentemente, superfluo.

Ognuno ne tragga le proprie personali conclusioni.

LA TRAPpola di ANASTASIO: SALVATORE DALLA TRAP O PROFETA DELL’HIKIKOMORI

Oggi è uscito il video ufficiale del brano “La fine del mondo” di Anastasio, finalista dell’edizione di X Factor 12, da molti ritenuto colui che può salvare la musica italiana dal fenomeno della “trap” che ha dominato gli ultimi anni. Ventimila visualizzazioni del video in solo due ore.

Che cosa racconta nella sua canzone? La depressione del protagonista, che con rabbia afferma che l’unica speranza per salvare se stesso e il mondo è l’apocalisse. Una rivoluzione autodistruttiva, silenziosa, in cui l’apatia e l’indifferenza, anche per la cura della propria persona, sono totalizzanti.

Il mondo fa schifo e il ragazzo non è pronto a vivere in questa realtà per cui decide di non combattere una battaglia che a suo parere è persa in partenza. La sua soluzione è immergersi nel nulla accettando la sua debolezza.

“Non mi rompete il ca**o con sta fretta di
decidersi lasciatemi non fatemi alzare dal letto
Scendetemi di dosso con sta fretta di
decidersi voi, voi non fatemi alzare dal letto

Non mi alzerò mai,
da questo letto sfatto e zozzo
Che mi tira giù sul fondo
ed è profondo come un pozzo
Mi ripeto alzati, almeno muoviti
Ma ste lenzuola sono come sabbie mobili

E non ho manco sonno ma se mi alzo
torno affrontare il mondo
E sono tempi bui
Il gioco lo conosco a fondo
Sono debole e lui cambia regole a suo
Piacimento e vince sempre lui
E vince sempre lui

Ed accidenti dovrei darci dentro ancora
In contro mano a fari spenti sfioro
centoventi all’ora
Ma il mondo mi ignora ancora
Non lo vedo più
Non tira un filo di vento non sento
Manco l’aria sulla faccia mentre cado giù
Ma io non voglio far finta di niente
Se in giro vedo solo ed unicamente facce spente
Io…io sogno un mondo che finisca degnamente
Che esploda
non che si spenga lentamente

Io sogno i led e i riflettori alla Cappella
Sistina sogno un impianto con bassi pazzeschi
Sogno una folla che salta all’unisono fino
a spaccare i marmi fino a crepare gli affreschi
Sogno il giudizio universale sgretolarsi e
Cadere in coriandoli sopra una folla
danzante di vandali li vedo al rallenty
Miliardi di vite mentre guido il meteorite
Sto puntando lì

Le critiche sono molto favorevoli. Eppure, personalmente, la lettura del testo della canzone mi ha trasmesso estrema inquietudine. Si dà una valenza positiva a un messaggio patologico.

L’atteggiamento del protagonista corrisponde, infatti, a quello tipico dell’Hikikomori, una patologia in cui l’apatia, ossia una forte mancanza motivazionale generalizzata e l’isolamento sono visti come una soluzione per porre rimedio al proprio disagio, che nel tempo rischia di diventare una trappola mortale. Un vuoto motivazionale, una perdita di senso, che colpisce le nuove generazioni, al punto che di questa patologia, secondo un sondaggio dell’Università Cattolica del 2017, sarebbero affetti 2 milioni in tutta la Penisola.

Gli adulti e in particolare i giudici di gara di X Factor contribuiscono in questo modo al dilagare di una forma di fuga patologica dalla realtà, frutto di un’estrema fragilità di queste nuove generazioni.

Il messaggio che si dovrebbe inviare attraverso la musica è esattamente l’opposto: la forza per combattere il demone risiede solo dentro se stessi e, ognuno, attraverso un comportamento contro corrente, può cambiare il marcio di questo mondo. Non scappando o annientandosi con le droghe, con l’alcol ma dimostrando che esistono stili di vita e valori in cui credere, in cui la dignità siede al primo posto in una scala gerarchica e non accetta compromessi.